il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Debutta l'arbitro con il velo

Primo fischio ufficiale per la 15enne marocchina Chahida Sekkafi

Debutta l'arbitro con il velo
CREMONA - Per Chahida Sekkafi, quindicenne marocchina, è arrivato il momento dell’esordio come arbitro dell’Aia di Cremona. Un esordio che tanti arbitri diplomati lo scorso gennaio sono pronti a intraprendere. Per Chahida, però, la sfida è diversa, perché sarà il primo arbitro ad aver ricevuto l’autorizzazione da Roma per dirigere con velo e calzamaglia, indumenti imposti dalla propria religione. La 15enne abita a Sesto, ma per la sua prima direzione arbitrale non andrà molto lontano: sarà impegnata a Pizzighettone, presso l’oratorio San Luigi, dove alle 10 è in programma la sfida tra la squadra locale e lo Stradivari, campionato Giovanissimi. 
APPROFONDIMENTO SULL'EDIZIONE IN EDICOLA DOMENICA 16 FEBBRAIO

15 Febbraio 2014

Commenti all'articolo

  • Franco

    2014/02/16 - 10:10

    Buongiorno, atteso che lo sport è, o dovrebbe essere, una delle nobili manifestazioni che sanciscono l'uguaglianza degli esseri umani sulla terra, non è che questi mussulmani ci tengono a ricordarci ogni giorno che non siamo uguali a loro?

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000