il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CALCIOSCOMMESSE

"Spadaro fornì almeno tre risultati di A"

Lo annota il gip Salvini nell'ordinanza con cui concede i domiciliari al Mister X

"Spadaro fornì almeno tre risultati di A"
CREMONA - Francesco Bazzani, uno dei due mister X arrestati nell'inchiesta milanese sul calcioscommesse, «ha parlato di quantomeno tre partire di serie A il cui risultato era stato fornito» da Salvatore Spadaro, il secondo mister X. Lo annota il gip di Cremona, Guido Salvini, nell' ordinanza con cui concede i domiciliari allo stesso Spadaro arrestato nell'ultima fase dell'inchiesta il 17 dicembre scorso. Il gip rileva che «effettivamente Bassani nell' interrogatorio in data 30 dicembre 2013 ha fornito un quadro estremamente significativo dell'attività di Spadaro che rende del tutto improbabile che egli abbia potuto, e per un lungo periodo, truffare, come ha cercato di sostenere, soggetti esperti come gli Zingari, Bellavista (Antonio, ex capitano del Bari, ndr) e lo stesso Bazzani. Anche in quanto lo stesso Spadaro era profondamente inserito nel mondo delle scommesse, quantomeno dal 2007, come confermato anche dall'altro indagato Quadri Fabio». «In particolare, e senza scendere in questa sede in dettagli - prosegue il gip -, Bazzani ha parlato di quantomeno tre partite di serie A il cui risultato era stato fornito da Spadaro, ha parlato di incontri verificatisi non solo a Milano e Bologna, ma in altri luoghi e in occasione di alcuni dei quali il gruppo dei bolognesi aveva consegnato le somme necessarie a Spadaro, ricevendo da questi assegni in garanzia». Per il giudice, quindi, «sembra quindi escluso che l'indagato abbia posto in essere un'attività meramente truffaldina».

04 Gennaio 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000