il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CALCIOSCOMMESSE

Indagati Gattuso, Brocchi e Colucci, nel mirino match di Milan, Lazio e Juve

In manette quattro persone, tra loro Mister X e Mister Y: Salvatore Spadaro e Francesco Bazzani. Ci sono 16 indagati e una trentina di partite sospette di serie A

Indagati Gattuso, Brocchi e Colucci, nel mirino match di Milan, Lazio e Juve

Il tabellone con gli arrestati

CREMONA - Blitz all'alba della Polizia contro le scommesse clandestine nel calcio: decine di agenti della squadra mobile di Cremona e del Servizio centrale operativo hanno eseguito in diverse città italiane alcune ordinanze di custodia cautelare firmate dal gip Guido Salvini e disposte dal pm Roberto di Martino. Risultano indagati l'ex giocatore del Milan Gennaro Gattuso, l'ex giocatore della Lazio Cristian Brocchi e l'ex giocatore della Cremonese Leonardo Colucci. Pacchetti di gare di serie A, serie B e Lega Pro venduti tra i 200 e gli 800mila euro. Due i nuovi filoni. Il primo riguarda una trentina di partite del 2011 (quasi tutte di serie A, incluse gare di Milan, Juve, Inter e Lazio). Il secondo 53 gare del 2013 (per lo più di B).

«Sono arrabbiato e offeso». Così Gennaro Gattuso commenta il suo coinvolgimento. L’ex del Milan e della nazionale, ha detto di «essere sereno e vado a chiarire tutto. Non voglio avere macchie sulla mia carriera. Non ho mai scommesso in vita mia. E' una roba assurda e incredibile perché non so cosa vogliano da me - ha detto l’ex centrocampista, campione del mondo nel 2006, intercettato alla stazione di Milano - io non so cosa significhi truccare una partita, non saprei nemmeno da dove cominciare. Adesso vediamo cosa succede ma sono certo di chiarire tutto. «Mai e poi mai ho pensato minimamente di poter truccare una partita. Se venisse dimostrato, sono disposto ad andare in piazza - so di dire una cosa forte - e ad ammazzarmi».

 

Secondo quanto si apprende, l'accusa ipotizzata nei loro confronti dalla procura di Cremona è associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla frode sportiva. Gattuso, dopo esser stato esonerato dal Palermo, è attualmente allenatore del Sion, in Svizzera; Brocchi, che oltre alla Lazio ha giocato con Milan, Inter e Verona, attualmente ricopre l'incarico di allenatore delle giovanili del Milan. Nei confronti di entrambi sono state eseguite dalla polizia delle perquisizioni. I provvedimenti, richiesti dalla procura di Cremona, sono relativi all'ultima fase dell'inchiesta 'Last Bet', partita a giugno del 2010.

Gli arresti sono stati eseguiti a Milano, Bologna, Rimini, Messina. Sono quattro le ordinanze di custodia cautelare firmate dal gip Guido Salvini. In particolare, agli arresti sono finiti Salvatore Spadaro (detto 'Il vecchio') e Francesco Bazzani (detto 'Civ' uno che secondo l'accusa prendeva 300mila euro a partita e che  faceva parte del gruppo di scommettitori bolognesi legatissimo a Beppe Signori - si contano 3000 telefonate tra i due - e aveva contatti con Gattuso): sarebbero loro 'Mister X e Y'. I due, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, erano il collegamento tra il mondo delle scommesse clandestine e i giocatori e le società di calcio. Spadaro, secondo l'accusa, sarebbe legato al giro dei 'bolognesi' di Giuseppe Signori mentre Francesco Bazzani avrebbe avuto collegamenti sia con i commercialisti dell'ex bomber della Nazionale, Bruni e Giannone (entrambi finiti in carcere in una delle precedenti fasi dell'inchiesta), sia con Almir Gegic, uno dei leader del gruppo degli zingari. Le altre due ordinanze di custodia cautelare sono state emesse nei confronti di Cosimo Rinci, amico di Spadaro e team manager del Riccione calcio nonché in contatto con l'ex presidente dell'Ancona calcio Ermanno Pieroni (anche lui coinvolto nella prima fase dell'inchiesta) e Fabio Quadri, considerato il factotum dello stesso Spadaro.

Dagli atti dell'inchiesta emerge che la corruzione dei dirigenti allenatori e calciatori affiora in particolare nell'ambito dei rapporti tra il tm del Riccione Rinci e Salvatore Antonio Intilisano, già responsabile amministrativo del Pergocrema (società fallita). Il 23 aprile scorso Intilisano riferisce a Rinci di qualcuno che sta trattando il Grosseto perché 'il presidente se ne esce'.

LE MANI SULLE PARTITE DEL MONDIALE IN BRASILE - Circa un mese fa erano state arrestate 14 persone a Singapore con l'accusa di aver truccato partite di calcio a livello mondiale e tra loro vi era anche il capo dell'organizzazione Tan Set Eng, detto Den. Dai nuovi sviluppi dell'inchiesta è emerso che questa organizzazione aveva già progettato di manipolare le gare di Brasile 2014, i Mondiali che inizieranno quest'estate.

 

I RAPPORTI TRA RINGHIO GATTUSO E CIV BAZZANI - Il 20 febbraio del 2011 allo stadio Bentegodi di Verona si gioca Chievo-Milan. Bazzani (Civ), che assisterà alla gara, alle 11 e 30 del mattino telefona a D’ANNA e poi, alle 11 e 34, manda un sms a Gattuso. Nel pomeriggio, alle 18,02, terrà una lunga conversazione con l’amico e sodale Beppe Signori.
L’sms con Gattuso incuriosisce gli inquirenti che scavano i rapporti tra Civ e Ringhio, per tredici stagioni in forza la Milan ed ex del Sion, massima serie svizzera.
Si scopre che il primo contatto tra Civ e Gattuso risale al 25 gennaio del 2011. In particolare, emergono i contatti di Civ con un tale Salvatore Pipieri, nato a Monaco, origini calabresi, residente a Gallarate (Varese) come Ringhio. Pipieri entra in contatto con Civ la prima volta il 2 marzo del 2011. Ma chi è Pipieri? E’un fraterno amico e stretto collaboratore di Gattuso, avendo tra l’altro avviato un’attività imprenditoriale in via Nizza 16/B a Corigliano Calabro (Cosenza) con il padre di Gattuso. L’attività si chiama «Rino Gattuso Sport Wear snc». Oggetto sociale: commercio al dettaglio di articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero.
Pipieri è un avera istituzione presso il centro sportivo di Milanello, il quartier generale e del Milan. Al suo matrimonio a Schiavonea (Cosenza) c’erano, oltre a Gattuso, anche Gigi Buffon, Carlo Ancelotti e personale tecnico di Milanello.
Un riferimento a Gattuso, lo aveva già fatto l’asiatico Perumal, durante la sua detenzione in Finlandia per reati connessi al match fixing. Perumal rivelò che Admir Suljìc e Dino Lalic (poi arrestati nell’inchiesta di Cremona), definiti il «braccio operativo» serbo-croato del cartello criminale singaporiano riconducibile al boss Tan Set Eng, detto Dan, avevano contatti con il «fratello» di Gattuso. Ma Ringhio non ha fratelli. Con «fratello» si intendeva, stando al linguaggio gergale, indicare un amico fraterno e fidato.
Un altro riferimento a Gattuso era già emerso dalla intercettazione ambientale tra Nicola Santoni e il giocatore del calcio a 5 Maurinho  del 30 settembre 2011. I due erano in auto e stavano commentando i recenti sviluppi delle diverse inchieste sul calcio scommesse italiano. Gattuso venne indicato come un «accanito scommettitore» insieme a Gigi Buffon e a Cannavaro. «Sono proprio malati»,
Il riaffiorare nell’inchiesta di Gattuso, in stretta relazione con l’amico fraterno Pipieri, anche in considerazione dei contatti con «Civ», ha quindi suggerito agli inquirenti di compiere approfondimenti investigativi su Ringhio.

 

LE PARTITE NEL MIRINO - Francesco Bazzani, detto Civ, è una pedina fondamentale del gruppo degli scommettitori dei «bolognesi», capeggiato da Beppe Signori, con il quale lui era in stretto contatto. Si contano tremila telefonate tra i due. Del gruppo fanno parte anche l’ex calciatore Gigi Sartor, Francesco Giannone e Manlio Bruni, gli ex commercialisti di Beppe Gol. Ma Civ, che pigliava anche 300mila euro a partita, era in stretto contatto anche con Ringhio Gattuso. 
Dagli atti dell’inchiesta, risulta che Bazzani presenziava, per controllare l’evoluzione della competizione in rapporto alle scommesse, alle seguenti partite: MILAN_LAZIO dell’1 febbraio 2011, CHIEVO-MILAN del 20 febbraio 20’11, MILAN-BARI del 13 marzo 2011, LAZIO_JUVENTUS del 2 maggio 2011. Inoltre, il 2 febbraio del 2011 si è introdotto nel centro sportivo di Milanello. Lo ha fatto anche il 19 maggio successivo. Da qui ha inviato messaggi a Gattuso e a Pipieri, amico di Ringhio e di Giannone.
Per l’accusa, Bazzani avrebbe manipolato o tentato di manipolare, o comunque si sarebbe ingerito nell’attività diretta a manipolare BRESCIA_LECCE del 27 febbraio 2011, MILAN-BARI del 13 marzo 2011, SAMPDORIA-PALERMO del 15 maggio 2011.
Ai fini delle manipolazioni, ha intrattenuto contatti telefonici e personali, con giocatori o soggetti collegati alle squadre, in prossimità delle seguenti partite:
- Livorno-Albinoleffe del 21 gennaio 2011: contatti con MINGAZZI e BOMBARDINI dell’Albinoleffe dal 19 al 20 gennaio;
- Modena-Ascoli del 22 gennaio 2011: contatti con COLUCCI del Modena il 20 gennaio;
-  BOLOGNA-LAZIO del 23 gennaio 2011 (3-2): contatti con BROCCHI della Lazio il 22 e il 23 gennaio;
- Brescia-Chievo del 30 gennaio 2011 (0-3): contatti con D’ANNA, ex calciatore del Chievo, il 28 gennaio e l’1 febbraio;
- MILAN-LAZIO dell’1 febbraio 2011 (0-0): contatti con CRISTIAN BROCCHI della Lazio l’1.2.2011, il 25 gennaio del 2011 con GATTUSO;
- Chievo-Napoli del 2 febbraio 2011( 2-0); contatti con D’Anna;
- Cagliari-Chievo del 13 febbraio 2011: contatti con D’Anna;
- Modena-Crotone del 5 febbraio 2011: contatti con Colucci del Modena il 2 febbraio;
- Modena-Reggina del 12 febbraio 2011 (1-2): contatti con Bellucci del Modena lo stesso giorno;
- Triestina-Modena del 19 febbraio 2011 (2-2): contatti con Bellucci del Modena due giorni prima;
- Albinoleffe-Padova del 19 febbraio 2011 (2-1): contatti con Mingazzi dell’Albinoleffe il 17 e il 18 gennaio;
- CHIEVO-MILAN del 20 febbraio 2011: contatti con GATTUSO e con D’Anna,
- Pescara-Albinoleffe del 26 febbraio 2011(2-0): contatti con Bombardini e Mingazzini dell’Albinoleffe e Olivi del Pescara;
- Modena-Siena del 26 febbraio 2011: contatti con Colucci e Bellucci del Modena e Terzi del Siena;
- Empoli- Modena del 5 marzo 2011 (0-0): contatti con Bellucci del Modena il 3 e il 4 marzo;
- Chievo-Parma del 6 marzo 2011: contatti con D’Anna l’1 e il 7 marzo;
- MILAN-BARI del 13 MARZO 2011 (1-1): CONTATTI CON GATTUSO IL 6 MARZO E CON L’AMICO PIPIERI SALVATORE 
- Sassuolo-Modena del 18 marzo 2011: contatti con Bellucci e Colucci del Modena il 15 e 17 marzo;
- Modena-Pescara del 27 marzo 2011 (1-0): contatti con Bellucci del Modena il 24 e 27 marzo;
- Livorno-Modena del 2 aprile 2011 (0-1): contatti con Bellucci del Modena il 29 e 30 marzo;
- Albinoleffe-Grosseto del 22 aprile 2011: contatti con Bombardini;
- Modena-Torino del 22 aprile 2011 (1-1): contatti con Bellucci il 20 e 22 apriole;
- Cittadella-Modena del 30 aprile 2011( 1-1): contatti con Bellucci il 22 e il 27 aprile;
- LAZIO-JUVENTUS del 2 maggio 2011 (0-1): contatti con Brocchi della Lazio il 2 maggio;
- Modena-Grosseto del 7 maggio 2011(1-1): contatti con Bellucci il 3 e il 6 maggio;
- UDINESE-LAZIO dell’8 maggio 2011 (2-1): contatti con il capitano della Lazio STEFANO MAURI il 5 e il 7 maggio;
- Varese-Modena del 14 maggio 2011 (3-0): contatti con Bellucci il 9 e il 12 maggio;
- MILAN-CAGLIARI del 14 maggio 2011 (4-1): contatti con GATTUSO, PIPIERI e SEBASTIANO ROSSI, già portiere del Milan e allenatore della squadra Primavera, tra il 10 e il 13 maggio;
- Siena-Varese del 23 maggio 2011 (5-0): contatti con Terzi del Siena il 18 e 20 maggio;
- Novara-Modena del 29 maggio 2011 (2-3): contatti con Bellucci il 29 e il 30 maggio;
- Albinoleffe-Siena del 29 maggio 2011 (1-0): contatti con Bombardini e Mingazzini dell’Albinoleffe dal 26 al 29 maggio e Terzi del Siena il 27 maggio.

 

 

LA SECONDA ASSOCIAZIONE. Il ruolo di Mister X SALVATORE FRANCESCO SPADARO - Nel 2011 Spadaro detto «il vecchio» e Francesco Bazzani, detto «Civ» operavano insieme. Base logistica l’Hotel Leonardo da Vinci di Cormano (Milano). Gli incontri con i sodali avvenivano all’Hotel Una Tocq di corso Comoi a milano. Poi Spadaro interrompe l’attività attuata in grande stile e ai massimi livelli, in particolare in collaborazione con Bazzani. E la interrompe bruscamente a seguito dei primi arresti nell’indagine Last Bet. Poi «ha cercato di risalire la china, riprendendo la precedente attività sia pure a livelli più modesti». Si appoggia a personaggi nuovi, che avrebbero dovuto finanziare le nuove operazioni di manipolazioni.
I personaggi nuovi sono: Cosimo Rinci, la fonte delle informazioni sulle partite, il quale è, a sua volta, collegato con Ermanno Pieroni, ex presidente dell’Ancona, e colui che è in contatto con i personaggi coinvolti nella corruzione, dall’altra parte Fabio Bruno Quadri, team manager del Riccione Calcio, che è colui che procurerà il finanziatore, cioè Qiu Wangy, detto Massimo. Spadaro si barcamenerà tra l’esigenza di poter disporre di risultati certi e quella di ottenere i finanziamenti.
Ecco le partite del 2013 finite sotto la lente
- Salernitana-Melfi del 7 aprile 2013 (2-1)
- Spezia-Grosseto del 7 aprile 2013 (2-1)
- Verona-Ternana del 6 aprile 2013 (2-1)
- Pro Patria-Santarcangelo del 7 aprile 2013 (1-0)
- Livorno-Ascoli del 7 aprile 2013 (3-0)
- Como-Treviso del 7 aprile 2013 (4-3)
- Benevento-Latina del 7 aprile 2013 (1-0)
- Bassano-Fano del 7 aprile 2013 (4-2)
- Brescia-Cesena del 6 aprile 2013 (2-1)
- Reggiana-Lecce del 14 aprile 2013 (0-2)
- Fano-Savona del 13 aprile 2013 (2-1)
- Crotone-Pro Vercelli del 13 aprile 2013 (2-1)
- Novara-Vicenza del 13 aprile 2013 (3-1)
- Palermo-Bologna del 13 aprile 2013 (1-1)
- Venezia-Forlì del 14 aprile 2013 (3-0)
- Pescara-Siena del 13 aprile 2013 (2-3)
- Melfi-Pontedera del 14 aprile 2013 (1-1)
- Fano-Savona del 14 aprile 2013 (2-1)
- Trapani-Pavia del 14 aprile 2013 (3-0)
- Pisa-Viareggio del 14 aprile 2013 (1-0)
- Perugia-Sorrento del 14 aprile 2013 (2-1)
- Pescara-Siena del 13 aprile 2013 (2-3)
- Crotone-Pro Vercelli del 13 aprile 2013 (2-1)
- Grosseto-Livorno del 20 aprile 2013 (0-3)
- Varese-Livorno del 13 aprile 2013 (1-3)
- San Marino-Trapani del 21 aprile 2013 (1-0)
- Grosseto-Livorno del 20 aprile 2013 (0-3)
- Sud Tirol-Virtus Entella del 21 aprile 2013 (3-0)
- Pavia-Albinoleffe del 21 aprile 2013 (0-2)
- Lecce-Feralpisalò del 21 aprile 2013 (3-0)
- Carrarese-Barletta del 28 aprile 2013 (1-2)
- Virtus Entella-Como del 28 aprile 2013 (5-0)
- Avellino-Andria Bat del 28 aprile 2013 (4-0)
- Viareggio-Perugia del 28 aprile 2013 (1-0)
- Venezia-Giacomense del 28 aprile 2013 (3-3)
- Palermo-Inter del 28 aprile 2013 (1-0)
- Bellaria-Forlì del 28 aprile 2013 (2-1)
- Benevento-Nocerina del 28 aprile 2013 (1-2)
- Sudtirol-Lecce del 28 aprile 2013 (1-2)
- Ternana-Livorno del 4 maggio 2013 (1-1)
- Parma-Atalanta del 5 maggio 2013 (2-0)
- Spezia-Virtus Lanciano del 4 maggio 2013 (1-1)
- Cesena-Juve Stabia del 4 maggio 2013 (3-1)
- Aprilia-Chieti del 4 maggio 2013 (0-0)
- Lanciano-Sassuolo del 11 maggio 2013 (2-2)
- Livorno-Ternana del 11 maggio 2013 (1-1)
- Reggina-Grosseto del 11 maggio 2013 (1-0)
- Modena-Vicenza del 11 maggio 2013 (1-0)
- Bari-Cesena del 11 maggio 2013 (2-1)
- Ascoli-Ternana del 11 maggio 2013 (2-1)
- Empoli-Cittadella del 11 maggio 2013 (0-1)
- Padova-Spezia del 11 maggio 2013 (1-1)
- Juve Stabia-Verona del 11 maggio 2013 (0-3)

 

17 Dicembre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000