il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CAMPIONATI AI NASTRI DI PARTENZA

'In bocca al lupo a Cremonese e Pergolettese'

L'assessore Rossi: 'In Lega Pro c'è gente tosta, simboli delle città della Lombardia dove si lavora duro lontano dai riflettori'

'In bocca al lupo a Cremonese e Pergolettese'

Antonio Rossi

MILANO - «Il mio augurio va al Pavia, al Renate, alla Pro Patria, al Calcio Como, al Monza, all'Albino Leffe, al Lumezzane, al Feralpi Salò, al Castiglione dello Stiviere, alla Pergolettese, al Mantova e alla Cremonese: sono i simboli delle città della Lombardia dove si lavora duro lontano dai riflettori della grande metropoli dove si produce in silenzio e si costruisce molta della ricchezza lombarda». Lo ha detto Antonio Rossi, assessore allo Sport e alle Politiche per i giovani di Regione Lombardia, alla vigilia dei campionati di prima e seconda divisione che partono domenica.

«È gente tosta quella che combatte nella prima e nella seconda divisione di calcio in Lombardia: si qui si fa vera vita da mediano; si gioca per il piacere di fare sport ma regalando campioni alla nazionale come fu nel caso di Cabrini e Vialli che portarono gli azzurri ai vertici internazionali - ha continuato Rossi - Sono realtà dove lo sport, ma in particolare il calcio è riuscito a mantenere l'aspetto umano di un tempo ed è riuscito a modernizzarsi con le nuove tecnologie dove i presidenti con sforzi economici disumani sono riusciti a mantenere in vita le società e molte volte a non cancellare i settori giovanili». «A tutti loro, come del resto alle società dei dilettanti che ripartono - ha concluso Rossi - non può che andare la vicinanza della Regione per quello che fanno per lo sport».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

31 Agosto 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000