il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


SERIE A

Vanoli, zampata (91-86) a Pesaro e salvezza messa in tasca

I marchigiani mettono in difficoltà la squadra di Pancotto nella prima parte, poi Cremona sfodera un terzo quarto formidabile e ribalta le sorti della gara

Vanoli, zampata (91-86) a Pesaro e salvezza messa in tasca

Una fase della sfida tra Pesaro e Vanoli

PESARO - Missione compiuta per la Vanoli che espugna Pesaro (91-86) e conquista la salvezza. Non c’è ancora la matematica per una mera questione di quoziente canestri in caso di arrivo alla pari con Pesaro e Montegranaro a quota 20, ma di fatto ormai è questione è chiusa. Otto punti di vantaggio dalla Libertas in quattro giornate ancora da disputare. La squadra di Pancotto subisce i marchigiani nella prima parte di gara, ma rimane agganciata al match e nel terzo quarti ribalta le sorti dell'incontro grazie al suo potenziale offensivo con Jackson, Rich e Chase. 

Pesaro ha un buon approccio all’inizio, dove funziona bene il pick and roll del duo Petty e Anosike e così conducono, senza però mai arrivare alla doppia cifra di vantaggio (21-12 al 6', 49-42 al 19'). Sull'altro fronte Cremona replica con buone percentuali dall’arco (10/16) dei suoi piccoli. Pesaro sembra poter piazzare l’allungo decisivo proprio al rientro dell’intervallo lungo, quando uno scatenato Petty spinge i padroni di casa al massimo vantaggio al 23', 60-49, ma a quel punto scatta la veemente reazione della Vanoli. Gli ospiti piazzano due parziali di 0-11, il primo dal 23' al 25' e il secondo in chiusura della frazione, che tramortiscono Pesaro. Jackson, Chase e Rich mitragliano da ogni posizione e al 25' è parità 60-60, poi altro micidiale parziale dal 65-62 al 65-73, prima che Johnson e Dordei riescano a ricucire lo strappo (70-73). Ma è solo un’illusione. La migliore difesa di Cremona fa la differenza, Pesaro si spegne lentamente in attacco e dalla panchina non arrivano scelte felici, così i marchigiani cercano di stare a galla (82-82 al 35'), ma un altro parziale firmato Jackson dal perimetro, Zavackas dalla lunetta e ancora il solito Jackson danno il vantaggio (82-89) che risulterà decisivo per la Vanoli per chiudere il conto.

PESARO 86
VANOLI 91
(25-22, 53-47, 70-73).
Pesaro: Musso 3, Johnson 15, Pecile 11, Dordei 5, Trasolini 10, Anosike 21, Turner 6, Petty 15, Bartolucci. n.e. Nicolini, Terenzi. All. Dell’Agnello. 
Cremona: Chase 15, Zavackas 4, Marchetti 3, Woodside 6, Jackson 22, Spralja 5, Kelly 8, Rich 20, Ndoja 8. n.e. Basola, Bertoncelli, Pisacane. All.: Pancotto.
Arbitri: Borgioni, Cerebuch, Sahin.
Note - Tiri da due punti: Pesaro 22/40, Cremona 19/36. Tiri da tre punti: Pesaro 8/23, Cremona 13/29. Tiri liberi: Pesaro 18/27, Cremona 14/17. Rimbalzi: Pesaro 35, Cremona 33. Uscito per 5 falli: Johnson al 39'56”. Spettatori 3.911.

Risultati, classifica e prossimo turno

07 Aprile 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000