il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


BASKET

Vanoli, altra sconfitta: ad Avellino finisce 77-72

Non basta Rich (26 punti) contro i campani sottotono che portano a casa i due punti grazie ad un Richardson (29) in grande spolvero

Vanoli, altra sconfitta: ad Avellino finisce 77-72

La delusione dei giocatori della Vanoli

AVELLINO - La Vanoli esce sconfitta da Avellino. Un ko (77-72) figlio dei moltissimi errori al tiro e di una squadra che ha smarrito la sua qualità migliore, ovvero la pericolosità con i suoi tiratori. Di fatto l’unico a reggere l’urto è stato Jason Rich. Cremona ha fatto il suo dovere in difesa, giocando una partita, non perfetta ma solida. Lottando come sempre contro dei lunghi più efficaci a rimbalzo la squadra di Gresta in campo c’è stata con onore e fino alla fine del match. Purtroppo è sempre mancata quella zampata decisiva. Di fatto la Vanoli è sempre stata sotto, ma ha sempre tenuto sulla corda Avellino arrivando anche a solleticare la possibilità di sorpassare la formazione di Vitucci. Avellino non ha convinto e deve ringraziare la super-prestazione di Richardson, mattatore assoluto con 29 personali e 27 di valutazione. Le sole 3 palle recuperate contro le 17 perse la dicono lungo sugli straordinari che aspettano Vitucci.

Poche le novità. In casa biancoverde confermate le riserve sull'utilizzo di Dean ancora dolorante ad una mano mentre Gresta è costretto a lasciare in panca Kelly per sua espressa richiesta. L'approccio degli irpini non è dei migliori. Errori in attacco e palle perse consentono il primo break di Rich che porta i lombardi a + 5. Dura poco. Due triple di Richardson rimettono le cose a posto. L'americano è incontenibile. Segna solo lui, mette dentro altri 2 tiri e con un personale di 10 ribalta il risultato (10-7). Gresta, infuriatissimo, rivoluziona il quintetto con l' innesto di Ndoja, Kelly e Spralja. Ne sortisce una tripla di Tripkovic ed un bel centro di Rich sulla sirena che riporta i biancoazzurri a contatto. Vitucci mette dentro Hayes ma è Lakovic a tenere botta con mano calda e geometrie ispirate. Su sponda avversa è il solito Rich a macinare punti. Un antisportivo fischiato a Spinelli complica la vita ad Avellino, che non riesce a dare una svolta significativa alla gara chiudendo al riposo lungo con un risicato vantaggio di 5. Si riprende con Cremona che non ci sta a fare da vittima sacrificale. Tripkovic e Spralja sfiorano l'aggancio, ma Richardson continua a superare con spavalderia la zona predisposta da Jackson portando per mano i suoi al quarto decisivo ancora avanti di 6 (55-49). È Cavaliero adesso l'ago della bilancia. I suoi 5 punti filati pesano come macigni per mandare definitivamente a casa un avversario più ostico del previsto.

 

SIDIGAS AVELLINO 77
VANOLI CREMONA 72
(18-15, 37-32, 55-49)
Avellino: Thomas 8, Biligha, Lakovic 10, Richardson 29,Spinelli 2, Ivanov 6, Ianuale, Dragovic 2, Morgillo, Cavaliero 8, Riccio, Hayes 12. All. Vitucci.
Cremona: Rossi, Marchetti, Woodside, Tripkovic 6, Jackson 18, Spralja 6, Kalve, Fiorentini, Kelly 8, Rich 26, Ndoja 8. All. Gresta.
Arbitri: Mazzoni, Biggi, Morelli.
Note - Tiri da tre: Avellino 10/27,Cremona 2/22. Tiri liberi:Avellino 13/15, Cremona 12/22. Rimbalzi: Avellino 41,Cremona 33. Usciti per 5 falli Hayes e Tripkovic. Spettatori:2300. Incasso 29.500 euro.

 

01 Dicembre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000