il network

Venerdì 21 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Le mostre di Tapirulan strizzano l'occhio al cinema

A Santa Maria della Pietà inaugurate le rassegne 'Ciak' e 'Per un pugno di colori'

Le  mostre di Tapirulanstrizzano l'occhio al cinema

Il cartellone all'ingresso della sede espositiva

CREMONA - Dal leggendario manifesto del premio Oscar Balla Coi Lupi agli amatissimi film di Bud Spencer e Terence Hill: tutta l’arte di Renato Casaro è in mostra negli spazi di Santa Maria della Pietà grazie a una mostra intitolata Per un pugno di colori e organizzata dall’associazione Tapirulan. «Sono oltre mille le immagini da lui realizzate per i manifesti di film d'ogni sorta, dai western di Sergio Leone, alle commedie di Spencer e Hill, dai film di Bernardo Bertolucci a quelli di Arnold Schwarzenegger e Sylvester Stallone – spiegano a Tapirulan –. Il manifesto che lo porta agli onori della cronaca è del 1966, anno in cui esce La Bibbia di Dino De Laurentis». Un’esperienza totalmente cinematografica anche quella che i volontari di Tapirulan hanno regalato ai tantissimi presenti che, come ogni anno, non hanno mancato l’ormai tradizionale appuntamento invernale. Fabio Toninelli è giunto in Santa Maria della Pietà vestito da Barone di Münchhausen e sul dorso di un cavallo (il riferimento era al film di Terry Gilliam ispirato dal romanzo di Rudolf Erich Raspe: anche in quel caso fu Casaro a realizzare la copertina) dando il via alla lunga presentazione. Prima della personale di Casaro (fra l’altro omaggiato da uno splendido cartellone a tema cinematografico degli allievi della scuola Trento e Trieste), è stata inaugurata CIAK – Mostra internazionale di illustratori contemporanei con le opere dei 48 illustratori selezionati a seguito del concorso (12 dei quali verranno anche pubblicati sul calendario 2017 di Tapirulan). Ma è stato anche il momento delle premiazioni, con il disvelamento dei nomi dei vincitori del primo premio di 2000 euro assegnato dalla giuria e del premio popolare di 500 euro: il primo è andato a Giulia Pastorino, il secondo a Lorenzo Conti. La mostra, dopo la permanenza a Santa Maria della Pietà, sarà visitabile negli spazi delle Raccolte Frugone dei Musei di Genova-Nervi. In Santa Maria della Pietà è disponibile il catalogo della mostra monografica di Renato Casaro, pubblicato dalle edizioni Tapirulan: 100 pagine che raccolgono le immagini di tutte le opere in mostra, commentate dall'autore stesso, così come è disponibile anche il catalogo delle opere dei quarantotto illustratori selezionati e il calendario 2017 con le immagini realizzate dai primi 12 classificati. Ma non è tutto perché parallelamente alla mostra CIAK, presso lo Spazio Tapirulan di corso XX settembre, si è aperta anche la mostra personale di Sylvie Bello, autrice francese che ha vinto la precedente edizione del concorso. Ciak sarà aperta fino al 29 gennaio. Da martedì a domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18. Chiusa il lunedì. Biglietto di ingresso 3 €

21 Gennaio 2017