il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


MOTOCROSS

Pilota e violinista: Brian Hsu sale sul tetto del mondo

A sette giorni dalla conquista del titolo europeo arriva la medaglia d'oro iridata: e nel suo girovagare non dimentica la musica

Pilota e violinista: Brian Hsu sale sul tetto del mondo

Il pilota Brian Hsu si esibisce con il violino

LIERNEUX (Belgio) - A sette giorni dalla conquista del titolo di Campione d’Europa di motocross, categoria Junior 125, Brian Hsu ha replicato facendo suo a Lierneux, in Belgio, quello ancora più prestigioso di Campione del Mondo. Così dopo quello della 85 cc conquistato nel 2012 i titoli iridati salgono a due, sommandosi ai tre dell’Europeo. Il giovanissimo pilota di Cavatigozzi, ora con base agonistica in Germania al seguito del Team Rokstar Energy Suzuki Europe, ha conquistato la seconda medaglia d’oro del mondiale cross Junior dominando sul lotto degli avversari fin dalle qualifiche nel corso delle quali ha stabilito il miglior tempo. Nelle due manche di gara non ha poi avuto avversari e nella prima ha dominato sullo svedese Alvin Ostlund (Yamaha), col venezuelano Gilberto Locurcio (Yamaha) al terzo posto. Nella seconda si è imposto su Locurcio, con lo svedese al terzo posto.

Da rilevare che nel suo itinerare sui campi cross di tutto il mondo, il pilota di Cavatigozzi è costantemente seguito da papà Zoltan il quale, pur esercitando la professione di liutaio, gli fa da meccanico occupandosi della manutenzione delle sue Suzuki. Nel frattempo Brian non ha dimenticato il violino e nel corso delle cerimonie di premiazione non manca di esibirsi in un breve concerto, come in occasione del Gala Fim 2012 di Montecarlo dove ha ottenuto un notevole successo sia come giovane pilota premiato con la medaglia d’oro iridata della 85 Juniores, che nelle vesti di concertista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

13 Agosto 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000