il network

Domenica 23 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Enduro

Crema. Albergoni-Salvini (Fiamme Oro) vincono la 'Otto ore'

Crema. Albergoni-Salvini (Fiamme Oro) vincono la 'Otto ore'
di Paolo Capelli
CREMA — Hanno sconfitto anche il maltempo gli appassionati e determinati organizzatori congiunti di Associazione Motociclistica Cremasca 93, Pro Sail e Bike&Runi quali ieri, confermando assoluta professionalità, hanno mandato regolarmente in scena la ‘Otto ore a coppie’ di enduro che ha assegnato il 22° ‘Trofeo Città di Crema’, poi andato ai pronosticatissimi Albergoni- Salvini che erano in gara con la Honda ufficiale. Il maltempo dei giorni di vigilia e il protrarsi delle avverse condizioni atmosferiche, con la neve che è caduta fin oltre la conclusione della manifestazione, hanno un po’ attenuato i colori dell’allestimento e sfoltito il campo dei partenti, che al via ha lanciato una quarantina di coppie. Tuttavia il desiderio di battersi dei coraggiosi che hanno affrontato la sfida e le insidie del fango e della neve, ha alimentato uno spettacolo molto apprezzato dagli appassionati del fuoristrada più duro ed al tempo stesso premiato il lavoro degli organizzatori, consolidando il successo di una manifestazione che oggi, per spessore tecnico e contenuti, è il fiore all’occhiello del motociclismo di casa nostra. E al termine della contesa, ridotta a ‘6Ore’ a causa delle intemperie e delle condizioni dello ‘scavatissimo’ anello di gara, sono arrivati anche i complimenti del prefetto di Cremona Tancredi Bruno di Clarafond (da appassionato dell’enduro ha seguito tutta la manifestazione) e dei titolatissimi vincitori, i quali si sono addirittura dichiarati dispiaciuti della riduzione di due ore di gara. La manifestazione è partita alle 8,30 e si è conclusa dalle 14,30 in piazza Garibaldi, nel pieno centro di Crema, ma ha avuto il suo epicentro in località Cascine Gandini dove era previsto un ampio giro tutto su fondo sterrato, comprendente due prove speciali, poi ripetuto 4 volte.Altre due erano inserite nel tratto iniziale di trasferimento e in quello di ritorno a Crema, per un totale di 10 tratti cronometrati. I vincitori delle Fiamme Oro, Alex Salvini e Simone Albergoni entrambi plurimedagliati campioni della squadra azzurro, sono i piloti italiani più forti della specialità. Lo scorso anno sono finiti uno dietro l’altro, distanziati di soli 9", anche nei Campionati Assoluti d’Italia. Ieri, nella corsa al primato assoluto di Crema, non hanno avuto rivali anche perché gli altri azzurri che avevano annunciato la loro presenza, iscrivendosi alla gara, non sono partiti. Gli avversari a loro più vicini sono così stati Goldaniga-Rota dell’Amc93 i quali peraltro puntavano al primato della 125, poi centrato, ed hanno quindi gareggiato in sella alla cilindrata meno estesa. Ma sono ben tre le coppie cremasche finite tra le prime cinque, con Corrù-Rossoni al terzo posto e Mandotti- Cittadini al quinto. Bloccata nella corsa al primato assoluto dagli inarrivabili Albergoni-Salvini, la 2ª ‘Otto Ore di Crema’ è stata molto combattuta in quella per i primati di categoria che, fatta eccezione per quella della cilindrata più estesa, sono poi stati tutti favorevoli ai piloti dei Club cremaschi. Con Goldaniga-Rota primi nella 125 su Corrù-Rossoni e i piacentini Bruschi-Mayr, Barbaglio- Cagni vincitori della oltre 125 a 2 tempi davanti a Fendillo-Barbaglio e Bocchi- Stefani, Locatelli-Marazzi leader della 350 4 tempi accompagnati sul podio dai piacentini Castellana-Marone e da Fiorentini-Zanenga. Con Mandotti-Cittadini e Barbieri- Pagliari subito dietro ai vincitore della massima cilindrata per moto a 4 tempi, Albergoni- Salvini. Nella classifica a squadre, successo della formazione A dell’Amc93 sul Mc Chieve e la B della stessa Amc93.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Le classifiche
Assoluta: 1° Albergoni-Salvini (Fiamme Oro), 2° Goldaniga-
Rota (Amc93), 3° Corrù-Rossoni (id.), 4° Bruschi-Mayr
(Trial Fornaroli), 5° Mandotti-Cittadini (Amc93), 6° Spandre-Grigis
(Costa Volpino), 7° Locatelli-Marazzi (Amc93), 8° Barbieri-
Pagliari (Mc Chieve).
125 a 2 Tempi: 1° Alex Goldaniga-Rota (Amc93), 2° Corrù-
Rossoni (id.), 3° Bruschi-Mayr (Trial Fornaroli), 6° Occhio-
Padovani (Mc Chieve), 7° Blotta Moretti (Amc93), 8° Rossella
Cabini-Bisotti (id.)
Oltre 125 a 2 Tempi: 1° Barbaglio-Cagni (Mc Chieve), 2°
Barbaglio-Fendillo (Amc93-Chieve), 3° Bocchi-Stefani
(Amc93).
350 a 4 Tempi: 1° Locatelli-Marazzi (Amc93), 2° Castellana-
Marone (Trial Fornaroli), 3° Fiorentini-Zanenga (Amc93), 4°
Olivieri-Goldaniga (Mc Chieve), 5° Cattaneo Pilenga (id.).
Oltre 350 a 4 tempi: 1° Albergoni-Salvini (Fiamme Oro), 2°
Mandotti-Cittadini (Amc93), 3° Barbieri-Pagliari (Mc Chuieve).
A squadre: 1° Amc93 A, 2° Mc Chieve, 3° Amc93 B.Assoluta: 1° Albergoni-Salvini (Fiamme Oro), 2° Goldaniga-Rota (Amc93), 3° Corrù-Rossoni (id.), 4° Bruschi-Mayr(Trial Fornaroli), 5° Mandotti-Cittadini (Amc93), 6° Spandre-Grigis(Costa Volpino), 7° Locatelli-Marazzi (Amc93), 8° Barbieri-Pagliari (Mc Chieve).
125 a 2 Tempi: 1° Alex Goldaniga-Rota (Amc93), 2° Corrù-Rossoni (id.), 3° Bruschi-Mayr (Trial Fornaroli), 6° Occhio-Padovani (Mc Chieve), 7° Blotta Moretti (Amc93), 8° RossellaCabini-Bisotti (id.)
Oltre 125 a 2 Tempi: 1° Barbaglio-Cagni (Mc Chieve), 2°Barbaglio-Fendillo (Amc93-Chieve), 3° Bocchi-Stefani(Amc93)
.350 a 4 Tempi: 1° Locatelli-Marazzi (Amc93), 2° Castellana-Marone (Trial Fornaroli), 3° Fiorentini-Zanenga (Amc93), 4°Olivieri-Goldaniga (Mc Chieve), 5° Cattaneo Pilenga (id.).
Oltre 350 a 4 tempi: 1° Albergoni-Salvini (Fiamme Oro), 2°Mandotti-Cittadini (Amc93), 3° Barbieri-Pagliari (Mc Chuieve).
A squadre: 1° Amc93 A, 2° Mc Chieve, 3° Amc93 B.

25 Febbraio 2013