il network

Lunedì 20 Maggio 2019

Altre notizie da questa sezione

in corso:


ENOGASTRONOMIA

Anguana, la birra prodotta con le radici di Soncino

Al posto del luppolo la bevanda bionda utilizza il celebre ortaggio locale

birra

SONCINO - La birra ‘Anguana’ a base di radici di Soncino sarà presentata giovedì 27 marzo in una dozzina di bar e ristoranti del borgo. Si tratta di una novità assoluta, frutto dell’intraprendenza e della creatività del presidente dei commercianti soncinesi Giacomo Gallarini: al posto del luppolo la bevanda bionda utilizza il celebre ortaggio locale. Un paio d’anni fa, proprio Gallarini aveva prodotto salami nostrani con retrogusto alla radice amara di Soncino, i quali avevano incontrato un apprezzabile successo soprattutto nei turisti che quotidianamente vengono in città per conoscere la storia e i personaggi del borgo tra i più belli d’Italia.

La birra ‘Anguana’ (il riferimento è all’animale mitologico metà donna e metà serpente) è stata realizzata a Orzinuovi presso il birrificio la Fenice, utilizzando scaglie di radici di Soncino essicate, prodotte presso l’azienda agricola di Roberto Bosio a Gallignano. E’ stata prodotta con malto d’orzo e di frumento, e radici di Soncino. La birra è di colore ocra, priva di schiuma, con gusto dolciastro. In bottiglie da mezzo litro, costerà 5 euro in negozio e 6 euro nei locali pubblici. Sull’etichetta la rocca sforzesca di Soncino stilizzata. Sarà una delle novità proposte per Soncino Fantasy in programma dal 25 al 27 aprile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

26 Marzo 2014