il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


ENOGASTRONOMIA

Anguana, la birra prodotta con le radici di Soncino

Al posto del luppolo la bevanda bionda utilizza il celebre ortaggio locale

birra

SONCINO - La birra ‘Anguana’ a base di radici di Soncino sarà presentata giovedì 27 marzo in una dozzina di bar e ristoranti del borgo. Si tratta di una novità assoluta, frutto dell’intraprendenza e della creatività del presidente dei commercianti soncinesi Giacomo Gallarini: al posto del luppolo la bevanda bionda utilizza il celebre ortaggio locale. Un paio d’anni fa, proprio Gallarini aveva prodotto salami nostrani con retrogusto alla radice amara di Soncino, i quali avevano incontrato un apprezzabile successo soprattutto nei turisti che quotidianamente vengono in città per conoscere la storia e i personaggi del borgo tra i più belli d’Italia.

La birra ‘Anguana’ (il riferimento è all’animale mitologico metà donna e metà serpente) è stata realizzata a Orzinuovi presso il birrificio la Fenice, utilizzando scaglie di radici di Soncino essicate, prodotte presso l’azienda agricola di Roberto Bosio a Gallignano. E’ stata prodotta con malto d’orzo e di frumento, e radici di Soncino. La birra è di colore ocra, priva di schiuma, con gusto dolciastro. In bottiglie da mezzo litro, costerà 5 euro in negozio e 6 euro nei locali pubblici. Sull’etichetta la rocca sforzesca di Soncino stilizzata. Sarà una delle novità proposte per Soncino Fantasy in programma dal 25 al 27 aprile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

26 Marzo 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000