il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


IL RE DELLA PIZZA

La Pulcinella di Persico incoronata dai 'tecnici'

Lunedì 16 novembre al Salone enogastronomico Il BonTà la gara dei finalisti del fortunato gioco de La Provincia

La Pulcinella di Persico incoronata dai 'tecnici'

Tramonti è il Re della pizza 2015

CREMONA - La pizzeria La Pulcinella di Persico Dosimo vince il premio assegnato dalla giuria tecnica. Con lo ‘show cooking’ di lunedì 16 novembre, coronato dalla premiazione della pizza scelta dai tecnici, e l’assegnazione delle targhe e dei premi ai finalisti e al vincitore del ‘Re della Pizza 2015’, si conclude la lunga maratona del fortunato gioco promosso dal giornale La Provincia. Sono un centinaio i locali che hanno partecipato e oltre 70mila i tagliandi mandati dai lettori. Alla giornata conclusiva de Il BonTà, il gioco si è concluso nel migliore dei modi. Le pizzerie finaliste si sono contese la laurea assegnata dalla giuria presieduta dal pizzaiolo iridato Ignazio Dimarzo, titolare del Pappagallo di Crema, e formata da Manuela Cavalli, pizzaiola cremonese, Riccardo Maruti, giornalista che ha anche presentato la gara, Micol Rossi, selezionata per la Lombardia al concorso Miss Mondo Italia alla finale nazionale del 2008/2009. Hanno collaborato il responsabile di PubliA Marco Aschedamini, Luciano Bignami, Rossana Bensi, Lorena Riboni, Giovanna Madoglio e Stefania Riccò, la ditta Vittorio Arpini, il gruppo Bernocchi. La Sanfelici di Piubega (Mantova) ha assegnato premi speciali ai vincitori della rassegna ‘Vota il tuo Ristorante preferito’ che sono l’Osteria dell’Olmo di Olmeneta e la Tramezzeria XXV Aprile di Cremona nella sezione Street Food. Nella valutazione della giuria tecnica, La Pulcinella ha superato di misura Tramonti, già incoronata dai lettori. Ampi consensi hanno ricevuto le altre pizzerie in gara: Pepe Nero, Blue Time, Il Boschetto, Bar Gastronomia Paradiso e Il Peschereccio. Alle premiazioni sono intervenuti il presidente della Sec Pierluigi Filippini e il direttore de La Provincia Vittoriano Zanolli. La giuria tecnica ha svolto un lavoro accurato, cominciato col confronto tra Dimarzo e Ferrigno sui tempi e le modalità della lievitazione, sull’uso degli ingredienti e sulla cottura. A questo proposito, Ferrigno ha sostenuto che è fondamentale il forno a legna. Di diverso avviso Dimarzo per il quale non è tanto importante il combustibile quanto la temperatura che deve essere costante. I pizzaioli in gara hanno fatto appello a tutte le loro conoscenze e capacità, superandosi in un risultato finale che evidenzia l’ottimo livello raggiunto dalla ristorazione cremonese in genere e in particolare dalle pizzerie, come ha evidenziato in chiusura Zanolli, che ha dato appuntamento a tutti al prossimo anno.

17 Novembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000