il network

Sabato 22 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


6 Febbraio

Mia madre è morta ma paga ancora l’abbonamento RAI

Agenzia delle Entrate, prosegue il dialogo preventivo coi contribuenti

Signor direttore,
in data 16.12.2016 viene a mancare mia mamma Piccioni Rosa, titolare di abbonamento televisivo Rai n.6420617. In data 28.12.2016 spedisco una raccomandata r/r all’Agenzia delle entrate di Torino sportello Sat, oggetto: disdetta abbonamento Rai scaricato dal sito a cui allego il certificato di morte della mamma. In data 17.02.2017 e 10.05,2017 arrivano ancora a nome della mamma due fatture di LineaPiù energia elettrica con addebitati euro 9 per abbonamento Rai di gennaio 2017 ed euro 9 abbonamento Rai febbraio 2017. Mi reco da Linea Più per informazioni, ma mi rispondono che gli addebiti Rai non dipendono da loro. Vado allora all’Agenzia delle entrate di Cremona e mi suggeriscono di provare ad inviare un loro modulo ‘Dichiarazione sostitutiva relativa al canone di abbonamento alla televisione ad uso privato’, spiegando il mio problema. Spedisco il tutto ai primi di maggio 2017. Visto che non mi arriva nessuna informazione, mi reco presso l’Ascom di Cremona, dove un pomeriggio al mese passano due incaricati Rai a disposizione del pubblico per chiarire eventuali problemi. Spiego il tutto e mi dicono che ho diritto alla restituzione dei 18 euro erroneamente pagati nelle due fatture citate precedentemente. Mi consegnano il modulo ‘Richiesta di rimborso del canone di abbonamento alla televisione ad uso privato mediante addebito nelle fatture per energia elettrica’. Spedizione a mezzo pec in data 26.07.2017. Dopo un paio di mesi, visto che nessuno si degnava di rispondere, ho rimandato sempre via pec lo stesso modulo sollecitando una risposta. Io vorrei solo sapere se per qualche motivo devo pagare, da parte mia non ci sarebbero problemi: mi dicano solo perché devo pagare. Allo stesso modo se mi devono restituire i soldi lo facciano, ma che facciano qualcosa una volta per tutte.
Maurizio Pagliarini
(Cremona)