il network

Venerdì 17 Agosto 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


11 gennaio

No al lavaggio dei cervelli. Perù al posto di Gesù. Questa è violenza.

No al lavaggio dei cervelli. Perù al posto di Gesù. Questa è violenza.

Signor direttore,
in questi tempi quando si parla di cattive maestre, la mente spesso corre ai vergognosi fatti di cronaca nera che ogni tanto capitano e che vedono protagoniste maestre soprattutto dell’asilo maltrattare e percuotere bambini, fatti scoperti poi da microscopiche telecamere piazzate dalle forze dell’ordine all’interno di scuole e asili. Bambini che inevitabilmente saranno traumatizzati a vita. Brutta bruttissima cosa monta la rabbia guai toccare i bambini, ma poi penso che esiste una categoria di maestre, e fortunatamente sono una minoranza, che invece di percuotere o usare violenza fisica, fanno una specie di lavaggio del cervello ai bambini, i quali non cresceranno traumatizzati, ma bensì diventeranno degli adulti imbecilli a tutti gli effetti. Queste sono le maestrine che non fanno i presepi per non urtare i bambini immigrati, che sostituiscono la parola Gesù con Perù, che insegnano in maniera maniacale ai ‘nostri’ che agli ‘altri’ bisogna dare tutto, non bisogna mai dire di no, prima loro e poi noi, altrimenti si è degli sporchi razzisti, che inculcano nelle fragili menti dei bambini una mentalità autodistruttiva. Non meravigliamoci quindi se poi con la questione del razzismo in Italia vengono commesse le più gravi ingiustizie sociali.
Marco Pedrabissi
(Trescore Cremasco)