il network

Domenica 25 Giugno 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


9 marzo

Il prete che punta la pistola alla Camusso, altro che solo «un'immagine goliardica»

Egregio direttore,
ne abbiamo viste tante ma un prete che punta una pistola (va beh... era una pistola giocattolo ci ha fatto sapere) verso un televisore mentre parla il segretario della Cgil Susanna Camusso mi sembra davvero troppo. Non solo. La fotografia, pubblicata sul profilo social dello stesso sacerdote di un piccolo paese della Calabria, è accompagnata dalla frase «Io questa me la farei. Fuori». L’avvocato del prete parla di una «immagine goliardica» e di un grande equivoco. Sarà. Dice anche che «è solo per via di una sfortunata casualità che in quel momento fosse trasmessa sullo schermo l'immagine della Camusso».
Mah, ho molti dubbi. Che senso avrebbe allora il post che accompagna la fotografia?
C. F.
(Cremona)

Il sacerdote in questione si è scusato. Ma il suo mi sembra un ‘peccato’ grave. Non può cavarsela così, anche per rispetto della veste che indossa. Mi auguro un intervento deciso da parte dei suoi superiori.

Commenti all'articolo

  • Giampaolo

    2017/03/23 - 17:05

    Al nord preti leghisti fascisti forzisti- al sud preti camorristi, ndranghetisti mafiosi. Tutti questi prelati non sono degni di insegnare il VANGELO, presi come sono da neoinquisizione rivolta contro persone socialmente valide. Forse sarà concorrenza verso i loro metodi di didattica e di diffusione del loro PSEUDOVANGELO. Chissà cosa pensa l'illuminato PAPA FRANCESCO di questi PSEUDOSACERDOTI.

    Rispondi