il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


PONTEVICO

Thuram: 'No al razzismo: i giovani sono la speranza'

L'ex campione di Parma e Juve ha parlato ai ragazzi della scuola media

PONTEVICO - Liliam Thuram (ex calciatore di Parma e Juventus, oltre che campione del mondo con la nazionale francese) ha incontrato gli alunni della scuola ‘Giovanni XXIII’ al teatro comunale. Gli studenti che ora frequentano la II C, coordinati dall'insegnante Roberto Lana, lo scorso anno si sono confrontati con alcuni brani del libro ‘Le mie stelle nere’, scritto proprio dall’ex campione di calcio e, sulla scorta di quella lettura, hanno realizzato un filmato sul tema del razzismo. La clip, finita sotto gli occhi di Thuram, ha suscitato nel calciatore la voglia di incontrare i ragazzi per ringraziarli e per premiarli.

Thuram e i ragazzi si sono scambiati un pallone da calcio con i rispettivi autografi. Non sono mancate foto ricordo e strette di mano. L’entusiasmo è esploso verso le 11, quando l’ex campione è sceso dalle scale della scuola. Ad attenderlo decine e decine di studenti che tra applausi e urla hanno festeggiato questo professore ‘d’eccezione’. Thuram a piedi ha attraversato le vie del paese per raggiungere il teatro comunale, dove si svolgeva la lezione, stringendo le mani di tutti i pontevichesi ‘incuriositi’ dalla presenza di questa celebrità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

04 Ottobre 2013

Commenti all'articolo

  • franco

    2014/07/30 - 13:01

    I calciatori già di per sè mi piacciono poco: gente di livello culturale vicino allo zero ma che in virtu' degli stipendi che prendono si sentono autorizzati a fare tutto cio' che pare loro. Adesso questo tenta la via dell'insegnamento.... Comunque voglio dire al nostro apostolo del buonismo che se tutti i giorni che parcheggia l'auto di fronte all'ospedale di Cremona venisse abbordato da finti venditori ambulanti che in sintesi nulla vendono ma chiedono un compenso per allontanarsi (e non crediate di cavarvela con un euro...) comincerebbe a manifestare una certa insofferenza verso chiunque gli si avvicina di aspetto simile ai suddetti. E per rincarare la dose chiudo con una domanda: avete mai visto un Indiano chiedere la carità ?!? Chissà perchè io non ne ho mai incontrato uno !!!

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000