il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


LA CRONO CREMONESE ALL'OLANDESE VAN DIJK

Il Giro Rosa parla americano: trionfo della Abbott

foto: IB Frame

CREMONA — E’ stata tutta delle specialiste la tappa conclusiva del Giro Rosa, corsa nel pomeriggio di ieri sulle strade e tra le vie della nostra città, con partenza dal piazzale antistante le piscine comunali del Parco del Po e arrivo nel pieno del centro storico, in Piazza Stradivari. La vittoria, infatti, ha premiato la portacolori della Specialized-Lululemon Ellen Van Dijk che ha fatto della corsa contro il tempo su strada e delle gare in pista la sua specialità. Atleta ventiseienne di Harmelen, nel 2008 è stata campione del mondo dello scratch mentre lo scorso anno ha vinto l’oro della cronosquadre ai Campionati del Mondo di Valkemburg. Mulinando le gambe con un bellissimo gesto atletico, ha coperto i 16 chilometri della cronometro individuale di fine giro in 21’12", alla media di 47,253 km/h. La piazza d’onore è andata alla statunitense, sua compagna di squadra, Evelyn Stevens che ricordiamo medaglia d’argento al Campionato del Mondo della cronometro individuale 2012 davanti alla neozelandese Linda Villumsen, ieri 5ª preceduta al 3° posto dall’australiana Sara Gillow ed al 4° dalla francese Pauline Ferrand Prevot.
Non bene, ma questo era anche atteso in quanto l’atleta in maglia rosa conferma anche nel fisico che la sua specialità è la salita, la leader della generale Mara Abbot (Nazionale Usa) la quale ha chiuso la corsa contro il tempo al 38° posto con un ritardo di 2’14" dalla vincitrice Van Dijk. Ha comunque conservato il primato vincendo il Giro con un margine di 1’33" sull’italiana Guderzo. M
CREMONA — E’ stata tutta delle specialiste la tappa conclusiva del Giro Rosa, corsa nel pomeriggio sulle strade e tra le vie della nostra città, con partenza dal piazzale antistante le piscine comunali del Parco del Po e arrivo nel pieno del centro storico, in Piazza Stradivari. La vittoria, infatti, ha premiato la portacolori della Specialized-Lululemon Ellen Van Dijk. Non bene (ma nel rispetto delle attese) l’atleta in maglia rosa Mara Abbot (Nazionale Usa) la quale ha chiuso la corsa contro il tempo al 38° posto con un ritardo di 2’14" dalla vincitrice. Ha comunque conservato il primato vincendo il Giro con un margine di 1’33" sull’italiana Guderzo.

APPROFONDIMENTO SULL'EDIZIONE CARTACEA IN EDICOLA LUNEDI' 8 LUGLIO

07 Luglio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000