il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

L'Aquila 2009: i volontari cremonesi nelle tendopoli dopo il terremoto

Il nostro ricordo nel sesto anniversario del sisma che ha devastato il capoluogo abruzzese: 309 morti, quasi 1.500 feriti e 65mila sfollati

CREMONA - Alle 3.32 del 6 aprile del 2009, esattamente sei anni fa - L'Aquila veniva devastata da una tremenda scossa sismica terremoto. Il sismografo fece registrare un livello di 6,3 sulla Scala Richter. Il bilancio definitivo fu di 309 morti, circa 1600 feriti di cui 200 gravissimi e circa 65.000 sfollati.

 

Una settimana dopo e tre settimane dopo, una delegazione di cremonesi si è recata per due volte nel capoluogo abruzzese per dare manforte ai soccorritori. Con loro anche il giornalista de La Provincia Felice Staboli che ha realizzato questo fotoreportage.

 

Negli scatti, molto significativi, si vedono diverse parti de L'Aquila distrutte dal terremoto, le tendopoli e le persone al lavoro sui luoghi del disastro. A sei anni di distanza fanno ancora impressione le immagini, quasi surreali, delle strade vuote di una città fantasma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

06 Aprile 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000