il network

Domenica 23 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Le iniziative degli Amici del Museo di Cremona

Alla scoperta della Franciacorta (domenica 1/10 e dell'"Antica e dolce Tuscia" (dal 27 al 30 ottobre)

Alla scoperta della Franciacorta (domenica 1/10 e dell'"Antica e dolce Tuscia" (dal 27 al 30 ottobre)

dal 01/10/2017

al 30/10/2017

genere tour

Aggiungi al calendario http://www.laprovinciacr.it/escursioni-gite/escursioni-sagre-fiere/177939/alla-scoperta-della-franciacorta-domenica-1-10-e-dell-antica-e-dolce-tuscia-dal-27-al-30-ottobre.html 23/09/2018 20:04:04 23/09/2018 20:04:04 40 Alla scoperta della Franciacorta (domenica 1/10 e dell'"Antica e dolce Tuscia" (dal 27 al 30 ottobre) 01022 Bagnoregio VT, Italia false DD/MM/YYYY

Ad inizio ottobre, mese in cui il clima ancora mite fa accendere di colori rossastri boschi e vigneti, si visiterà una delle zone a noi più vicine, terra di antiche tradizioni, ricca di ville, castelli, monasteri e cantine. Domenica 1 ottobre sarà una giornata dedicata alla Franciacorta per scoprire, tra gli altri, l’Abazia olivetana di Rodengo con gli affreschi di Romanino e Barbelli, il Monastero e la chiesa di S. Pietro in Lamosa affacciata sulle torbiere del Sebino, oltre a Palazzi e antiche Pievi come quelle di Erbusco e Iseo. La giornata si concluderà tra i vigneti di una antica cantina ospitata nel Castello di Bornato, che ha saputo coniugare il prestigio e l’arte del passato con la cultura enologica del presente.

A seguire, il viaggio di più giorni è programmato dal 27 al 30 ottobre ed è dedicato alla Tuscia, lembo del Viterbese tra Umbria e Toscana, parte dell’antica via Francigena e raccontata fin dal 994 da Sigerico, arcivescovo di Canterbury. Non rivivremo solo le atmosfere suggestive fatte di borghi e castelli attorno al lago di Bolsena, da Civita di Bagnoregio, antico villaggio etrusco aggrappata su una rupe, a Civita Castellana, ma si vedranno anche le magnifiche residenze nobiliari di Villa Lante a Bagnaia e di Palazzo Farnese a Caprarola, senza tralasciare uno sguardo ai luoghi più emblematici di Orvieto e Viterbo.

Nel mese delle nebbie volgeremo il nostro interesse verso due mete vicine, insolite ma affascinanti. Sabato 11 novembre sarà il tempo delle Corti Gonzaghesche d’oltre Po che trovarono tra Mantova, Reggio Emilia e Modena, la terra in cui fiorire; qui tra Quattrocento e Seicento si diffuse una costellazione di piccole capitali, come  Guastalla, Novellara, Gualtieri e Luzzara, frequentate da pittori, scultori e intellettuali, caratterizzate da un patrimonio splendido di scenografie urbane, di palazzi e di chiese ancora oggi visibili.

Palazzi e Ville di delizia tra Crema e la Ghiara d’Adda sarà il tema della giornata di venerdì 24 novembre, alla scoperta delle residenze nobiliari sparse nel Cremasco e nei territori contigui, costruite tra ‘500 e ‘700 e che ancora oggi conservano intatto il fascino dell’epoca, fatto di giardini, saloni affrescati e architetture di pregio. Alcune di queste sono ora pubbliche, come la seicentesca villa Barni di Dovera, altre sono private, come Villa Tensini con gli affreschi del cremasco Barbelli, che solo in via eccezionale sono aperte in esclusa per noi. Nella vicina terra bergamasca, a Brignano Gera d’Adda, ci attenderà la visita allo splendido e imponente Palazzo Visconti.

Prima delle festività natalizie andremo a Milano, dove ci dedicheremo alle Case Museo, antichi palazzi e residenze novecentesche che fondono perfettamente arte e architettura, divenute patrimonio di tutti grazie alla generosità degli ultimi proprietari, prima di essere state il luogo dove la nobiltà e la borghesia illuminata ha vissuto e raccolto opere d’arte. Sabato 16 dicembre scopriremo i tesori del Museo Bagatti Valsecchi, frutto di una straordinaria vicenda collezionista di fine Ottocento, e del Poldi Pezzoli, con opere da Mantegna a Lucas Cranach, per finire con il fascino privato di Villa Necchi Campiglio, opera dell’architetto Piero Portaluppi.

Presso l’agenzia Profilotours di Cremona (tel. 0372.460592) sarà possibile ritirare i programmi dettagliati dei vari viaggi ed effettuare le prenotazioni. I programmi dei viaggi è possibile riceverli direttamente per posta elettronica inviando una mail di richiesta alla casella amicimuseoalaponzone@gmail.com  indicando il nome e cognome. Altre informazioni è possibile reperirle sul sito internet https://amicimuseocremona.wordpress.com/