il network

Mercoledì 18 Ottobre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


Sabato 16 settembre, dalle ore 18,00 alle 20,00 - c/o Libreria Diari di Bordo (Pr)

In anteprima assoluta Tito Pioli presenta il libro ''Ho sposato mia nonna ''

dal 16/09/2017

al 16/09/2017

genere incontri

Aggiungi al calendario http://www.laprovinciacr.it/cultura/cultura/175426/in-anteprima-assoluta-tito-pioli-presenta-il-libro-ho-sposato-mia-nonna.html 18/10/2017 11:28:37 18/10/2017 11:28:37 40 In anteprima assoluta Tito Pioli presenta il libro ''Ho sposato mia nonna '' Borgo Santa Brigida, 9, 43121 Parma PR, Italia false DD/MM/YYYY

Sabato 16 settembre presso la libreria Diari di bordo di Borgo Santa Brigida 9, alle ore 18,00, presentazione in anteprima assoluta del libro di Tito Pioli ''Ho sposato mia nonna '', Del Vecchio editore.

Letture dell'autore e dell'attrice Clelia Cicero. Il cantautore e polistrumentista Rocco Rosignoli canterà brani contenuti nel romanzo.

Norma è un’insegnante precaria d’architettura a un passo dalla pensione. Parla quasi sempre al contrario e porta nella borsa una squadra perché ha la mania di prendere le misure del mondo.
Tato ha studiato alla scuola d’arte e ora è giornalista free lance per un quotidiano locale e tiene un blog su internet di notizie impossibili, quelle che il suo giornale non pubblicherebbe mai. Come lo scoop sugli ultimi giorni di vita di Garibaldi o come le interviste a quelli che in chiesa stanno sempre in fondo.
Sono nonna e nipote e vivono a Rebibbia. Surreale, folle e onirica periferia del mondo, popolata di poeti farmacisti, salumieri picassiani, direttori d’orchestra, collezionisti di fumetti che odiano i comunisti, imprenditori che vendono occhiali appannati. Poi arriva la lettera con la quale Norma è dichiarata ufficialmente esodata, c’è la crisi, e non ci sono nemmeno più i soldi per gli psicofarmaci. Ecco allora nonna e nipote danno fondo alla riserva di idee raccolte nei mercatini dei libri della domenica, idee per far soldi, idee da cinema per uscire dalla precarietà e non avere più ansie, né onde nello stomaco. Aprono uno studio di guaritori e fattucchieri, un museo d’arte cittadina nella cabina del vigile vuota, tengono corsi per imparare a parlare al contrario. Ma la svolta vera arriva con gli Spettacoli Crudeli. Portare dal vivo l’orrore che il pubblico è abituato a vedere in televisione li rende in men che non si dica famosi, e si viene presto a sapere che pur essendo nonna e nipote, sono sposati, anche se nessuno sembra capire che si tratta di quel tipo d’amore che non ha niente a che vedere “con i baci”. L’incontro con la donna più potente della televisione nazionale, che li vorrà per una delle sue più importanti trasmissioni, farà il resto.
Tito Pioli ci regala un magistrale antiromanzo, che facendo dell’esagerazione iperbolica, del paradosso e del nonsenso i suoi meccanismi narrativi, frammenta e distorce l’esperienza e la percezione, calando il lettore direttamente al centro dell’assurdo. Riesce così a rappresentare ciò che non si può spiegare, ottenendo un “effetto rafforzato di verità”: la follia, l’orrore, l’amore e la bellezza del mondo per come è, dietro il velo dell’incoscienza insonnolita e della normalità alienata. Così come lo vedrebbero tutti se riuscissero ad ascoltare le voci di dentro o le risate di sottofondo, a riconoscere le misure di tutto in un quadro di Pontormo, a scorgere disegni dietro l’intonaco d’un muro d’ospedale, o dietro le maschere i volti. Quello che solo i veri poeti riescono a fare.

Per info: 349 782 4161diaridibordo@outlook.it - https://diaridibordo.jimdo.com/