il network

Giovedì 21 Settembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Origin - Dan Brown
Museo Guggenheim di Bilbao, una conferenza e un relatore speciale...

Origin - Dan Brown

 

Blog


La nuova lettera pastorale del Patriarca Francesco Moraglia

Incontro al Risorto

genere letture

Autore: Francesco Moraglia         Editore: Marcianum Press            Pagg.: 64            Prezzo: € 4,90
 

Aggiungi al calendario http://www.laprovinciacr.it/cultura/cultura/173702/incontro-al-risorto.html 21/09/2017 01:49:49 21/09/2017 01:49:49 40 Incontro al Risorto Autore: Francesco Moraglia         Editore: Marcianum Press            Pagg.: 64            Prezzo: € 4,90  false DD/MM/YYYY

Scopo della Visita Pastorale «è crescere tutti – pastori e fedeli – nella comunione reciproca e, soprattutto, verso il Signore Gesù, partendo dalla carità e dalla verità del Vangelo». (Francesco Moraglia).

La nuova lettera pastorale del Patriarca Francesco Moraglia è associata all’episodio evangelico della corsa di Pietro e Giovanni al sepolcro: è la strada che, nella fede, ogni discepolo è chiamato a percorrere.

Per i due apostoli, Gesù non è una presenza marginale, ma Colui che, se è davvero risorto, allora fa cambiare tutto: cambia tutto per la loro vita, per la comunità di persone che vivono attorno a loro, per l’umanità intera. Corrono incontro al Risorto, come dovremmo fare e come, in fondo, cerchiamo di fare tutti noi.

Il testo spiega bene il significato e le finalità della Visita pastorale quale occasione in cui il Vescovo diocesano desidera in primo luogo consolare, incoraggiare e, nel caso, rianimare e orientare il popolo di Dio in vista di un rinnovamento della vita cristiana. «Questo avviene rilanciando l’azione apostolica in quella comunità. Vero protagonista di tutto è lo Spirito Santo che sempre si serve della nostra libertà».

Accade così che il Vescovo, «animato dalla carità pastorale, si renderà presente come fondamento visibile dell’unità della Chiesa particolare». Ma la presenza del Vescovo «ne richiama un’altra: quella del “Pastore supremo” che, proprio tramite il servizio episcopale del Vescovo, si rende presente e continuamente visita il suo popolo per suscitare una comunione più grande affinché, in Gesù Cristo, Dio sia tutto in tutti».