il network

Martedì 30 Maggio 2017

Altre notizie da questa sezione


Metro Redux: recensione delle versioni PC/PS4

Metro Redux: recensione delle versioni PC/PS4
Simone Marcocchi

Simone Marcocchi

Biografia Atterrato su questo mondo, con in mano un joystick collegato ad un Commodore 64, Simone Marcocchi prova a leggere la vita attraverso la passione per i videogiochi, il cinema e le tecnologie. Attualmente si occupa di marketing IT e web, ha collaborato con la testata Eurogamer.it, si è occupato di tecnologia per la rivista V+ e collabora con Multiplayer.it LinkedIn: /simonemarcocchimedia Twitter: @SimoneMarcocchi

tutti i post dell'autore

Calendario dei post

Mentre l’inverno nucleare, sopra le vostre teste, riduce sensibilmente la speranza di sopravvivere in un luogo che chiamavate casa, l’unica possibilità resta quella di tornare nel cuore della terra. L’enorme metropolitana di Mosca, che un tempo ospitava le visite fugaci di milioni di persone, è la nuova culla di una neonata umanità… o almeno di quello che ne resta.

 

Il mondo malato e ben tratteggiato dallo scrittore Dmitry Glukhovsky nei suoi romanzi, è stato ben ricreato dai talentuosi ragazzi di 4A Games. Le ottime atmosfere, sottolineate da un comparto tecnico ben sviluppato faranno sì che questo sia un viaggio fortemente emotivo che tende a suscitare stati d’animo di forte inquietudine più per ciò che non si vede che negli scontri diretti. Se infatti sul fronte della fisica che si occupa degli scontri con i nemici non ci sono stati enormi passi avanti, così come l’intelligenza artificiale non stupisce mai per le decisioni tattiche più brillanti, resta comunque un enorme piacere quello di varcare le strettissime soglie che vi vedranno cadere in cunicoli tanto stretti quanto asfissianti, al punto da avvertire quasi l’odore acre che questi dovrebbero suscitare nel vostro alter ego digitale mentre li attraversate. Scoprire cosa ci sia “oltre”, lasciarsi convincere od odiare le vicende personali di Artyom (il protagonista che impersonerete) che vede un’umanità misera che combatte ed uccide per riuscire ad accaparrarsi le più esili risorse in grado di vivere qualche giorno in più è davvero ben descritto. Il bello di queste avventure però non è soltanto camminare avanti e indietro, ma anche esplorare e salire a bordo di mezzi sotterranei che si dipanano nelle fitte trame della ragnatela moscovita e che ci porterà scoprire vecchi depositi, stoccaggi nucleari e residui militari, zone esterne pericolosissime e le varie città create dal nulla nel sottosuolo.


NEXT GEN VS. PC

In realtà la grande ottimizzazione di questo gioco, problema che affliggeva su PC le primissime release, a causa del pesante motore grafico sottoposto a grande stress per le configurazioni meno recenti, è stato rivisto anche in questo senso e se per poter godere di tutti gli effetti dovrete avere il top dell’hardware, la nuova scalabilità vi permette di gustarvi la maggior parte dei dettagli abbassando di poco alcuni dei filtri. La gradita novità, che nell’ambiente degli FPS non può che essere accolta con gioia, è la possibilità di muoversi a 60 fps (per altro stabili nelle varie situazioni) il che vi permetterà di ingaggiare battaglia contro i mutanti e varie amenità dominando la scena con grande agilità. I nuovi effetti particellari ed un intenso studio volto ad incrementare le luci e ciò che riguarda il post processing riescono a sottolineare ancora di più la drammaticità degli eventi che vivrete in prima persona. Come sempre, dal punto di vista qualitativo il PC ne esce vincitore, considerate che se dotati di un impianto della NASA riuscirete a godervi un impianto nativo in 4k, ma nonostante ciò la next gen, ed in particolare la PS4 (sistema che ho avuto modo di testare) mi ha seriamente impressionato sulla maniacale qualità di questa versione che non sfigura affatto nei confronti delle macchine casalinghe più potenti.


CONSIDERAZIONI FINALI

Il pacchetto come include i due bellissimi titoli della serie Metro risulta essere un vero affare per il vostro portafoglio. Oltre ad essere sul mercato a prezzo budget, cosa che lo rende particolarmente appetibile, vi permetterà anche di godere per entrambi i giochi del restyling del nuovo motore grafico e tutte le migliorie che questo comporta. E’ sicuramente un universo creativo e dalle intense atmosfere in cui calarsi, non c’è davvero una sola ragione per cui sconsigliarvi di prendere la metropolitana… se non per le creature e gli strani personaggi che la abitano.


29 Agosto 2014