il network

Mercoledì 24 Maggio 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero


Carmageddon: Reincarnation anteprima PC Stea

Carmageddon: Reincarnation anteprima PC Stea
Simone Marcocchi

Simone Marcocchi

Biografia Atterrato su questo mondo, con in mano un joystick collegato ad un Commodore 64, Simone Marcocchi prova a leggere la vita attraverso la passione per i videogiochi, il cinema e le tecnologie. Attualmente si occupa di marketing IT e web, ha collaborato con la testata Eurogamer.it, si è occupato di tecnologia per la rivista V+ e collabora con Multiplayer.it LinkedIn: /simonemarcocchimedia Twitter: @SimoneMarcocchi

tutti i post dell'autore

Calendario dei post

In un tempo lontano in cui si poteva vincere una gara non solo arrivando primi al traguardo, ma anche distruggendo tutti gli avversari e, soprattutto, travolgendo ogni pedone che si aggirava nel livello... arrivò Carmageddon.


 

Personalmente sono piuttosto contrario al concetto di remake, nella maggior parte dei casi almeno questo ha portato un ritorno sulla scena di prodotti completamente snaturati dalla loro idea iniziale, allontanando in questo modo sia gli attuali potenziali clienti che gli aficionados che non ci si ritrovano più. In questo caso poi, dopo essere uno dei felicissimi acquirenti dei due capitoli usciti per PC sul portale di gog.com e per iPad, posso dire di averci passato un numero di ore davvero impressionante (oltre ad averli giocati a suo tempo) su uno dei racing game più divertente, e nello stesso tempo meno "racing" che io ricordi, considerando che la guida (almeno nel primissimo titolo) o anche solo riuscire a tenere la macchina in pista, una delle imprese più complesse che ricordi.


I ragazzi di Stainless Games, gli stessi che hanno avuto il merito di portare in digitale il gioco di Magic: The Gathering su tutte le piattaforme esistenti, sono ritornati con un progetto Kickstarter che dovrebbe riportare il gioco ai suoi fasti originali. Grazie all'early access infatti potremo metterci alla guida del bolide di Max Damage o uno dei suoi avversari, e girovagare per i quattro livelli disponibili. Se parlare di una fase iniziale è forse troppo riduttivo, molte delle vetture infatti non hanno ancora le texture, così come parte dei livelli (in alcune zone addirittura alcuni oggetti fluttuano nell'aria) si ha la possibilità di testare il nuovissimo sistema di ammortizzatori (che sembra funzionare piuttosto bene), così come il controllo del mezzo ha acquistato maggiore fisicità, anche se verrete distrutti con troppa semplicità perchè questo modello arrivi alla fine dello sviluppo, tornando ad odiare la polizia che se vi insegue e vi piglia avete finito la gare in modo anticipato.


Anche i pedoni sono in fase preliminare, per quanto stiano migliorando di versione in versione, con gli stessi suoni e musica del gioco anni '90, il che sembra reggere ancora la prova del tempo. Se la grafica non sia per nulla ottimizzata e si dovrà abbassare qualsiasi dettaglio per poterlo godere su un computer di media potenza, cosa che verrà risolta prima della fine dello sviluppo, sappiate che a livello di spazio il tutto occuperò circa 15 gb del vostro hard disk (e parialo di sole 4 piste al momento) il che potrebbe diventare una richiesta piuttosto corposa nella fase finale.


CONCLUSIONI

Con il pad alla mano (non usate la tastiera che è scomodissima) il gioco riporta alla mente le lunghe estati a bordo dei bolidi più pazzi del mondo e se l'humus è restato invariato, posso dire che avrei sperato un design dei pezzi leggermente più azzardato, per quanto si distruggano con un certo piacere visivo (soprattutto quanto proverete a ripare il mezzo arriveranno lamiere da ogni dove) e per i fan questo sembra davvero un remake degno di questo nome. A conti fatti, nonostante avrebbero già dovuto consegnare un lavoro più definito e completo, mi ritengo soddisfatto di ciò che ho visto e posso dire di aspettarmi molto da un gioco cult che vorrei avesse una realizzazione con la stessa cura maniacale con la quale io stesso lo ripongo nella mia collezione tra i preferiti.


14 Maggio 2014