il network

Martedì 22 Maggio 2018

Altre notizie da questa sezione

in corso:


For Honor beta

For Honor beta
Simone Marcocchi

Simone Marcocchi

Biografia Atterrato su questo mondo, con in mano un joystick collegato ad un Commodore 64, Simone Marcocchi prova a leggere la vita attraverso la passione per i videogiochi, il cinema e le tecnologie. Attualmente si occupa di marketing IT e web, ha collaborato con la testata Eurogamer.it, si è occupato di tecnologia per la rivista V+ e collabora con Multiplayer.it LinkedIn: /simonemarcocchimedia Twitter: @SimoneMarcocchi

tutti i post dell'autore

Calendario dei post

Dopo una lunga sessione di gioco con For Honor, ultima fatica di casa Ubisoft, trovate un video dei primi momenti, giusto i primi momenti delle battaglie, appena concluso il tutorial. 

Interessante il sistema di combattimento, che prevede di parare i colpi avversari ponendo la spada nella direzione in cui colpisce il nemico, e provando a colpirlo a nostra volta, oppure entrando con una spallata o evitare il tutto con una schivata.

Purtroppo il mix delle azioni proposte risulta un po' troppo randomico e poco sfruttabile nella realtà. Le schivate non funzionano sempre e prevedere la maggior parte dei colpi è quasi impossibile, con il risultato che si vince anche molto per la casualità o per la scelta di approccio alla battaglia molto aggressiva, ma che rischia di essere frustrante alla lunga.

Manca ancora un po' di tempo per rifinire il bilanciamento generale e la speranza è che ci lavorino sodo, senza considerare che non abbiamo ancora avuto modo di vedere la parte single player.

29 Gennaio 2017