il network

Martedì 30 Maggio 2017

Altre notizie da questa sezione


Dirt Rally - preview versione Steam

Dirt Rally - preview versione Steam
Simone Marcocchi

Simone Marcocchi

Biografia Atterrato su questo mondo, con in mano un joystick collegato ad un Commodore 64, Simone Marcocchi prova a leggere la vita attraverso la passione per i videogiochi, il cinema e le tecnologie. Attualmente si occupa di marketing IT e web, ha collaborato con la testata Eurogamer.it, si è occupato di tecnologia per la rivista V+ e collabora con Multiplayer.it LinkedIn: /simonemarcocchimedia Twitter: @SimoneMarcocchi

tutti i post dell'autore

Calendario dei post

Disponibile in Early Access un nuovo Dirt di casa Codemasters. Nonostante non batta un nuovo motore grafico, vi posso assicurare che per divertirsi basta e avanza il motore che spinge le vetture sui tracciati.

 

Si sa che Codemasters è da tempo al lavoro con un nuovo Dirt e che quest’ultimo sfrutterà il nuovo motore grafico, ideato per la nuova generazione di console e le ultimissime schede grafiche. Nonostante sia da un po’ di tempo che sosteniamo che ogni nuovo titolo, che esce da questa software house, sarà l’ultimo a sfruttare la precedente generazione, anche questa volta appare una nuova variante che ne sfrutta il cuore.


Simulazione può spesso essere sinonimo di noia o di difficoltà estrema. Non è questo il primo caso, ma potreste incorrere nella seconda situazione. Le strade strette non permettono di accomodarsi troppo ai lati, le gomme potrebbero esplodere a causa degli urti violenti, i danni laterali potrebbero dilaniare la lamiera dei mezzi… insomma, questo è Dirt Rally. Poche vetture disponibili, al momento, un buon numero di tracciati e una modalità che sicuramente vi farà venir voglia di giocare e rigiocare più volte queste piste lunghe, articolate, impossibili da ricordare e con le quali dovrete fare i conti ogni istante.


14 auto per 6 categorie diverse potrebbero non sembrare molte, ma toccano gli anni d’oro di questo sport. Ciascuna con le proprie calibrazioni, anche automatizzate, ma disponibili per i più smanettoni, nonostante il numero crescerà con lo sviluppo del gioco stesso. Lo scopo di base è scegliere una vettura, pagarla con il denaro che conquisterete vincendo le corse, partecipare ad un campionato e guadagnare altro denaro per entrare nei campionati successivi. Dovrete svolgere quattro gare, l’importante è limitare i danni alla vettura (o dovrete sborsare altro denaro che verrà decurtato dai premi) e tentare di classificarvi tra le prime posizioni, anche se le primissime non sarà possibile inizialmente. Fare e rifare i campionati, con piste casuali e in situazioni meteo e stradali molto variabili (fango, asfalto, neve, acqua ecc.) permetterà al vostro team di acquisire esperienza e con essa migliorare ogni volta la vostra vettura, per questo sarete motivati a giocare per parecchie ore (oltre al divertimento che ne trarrete e l’esperienza personale) anche per guadagnare effettivi miglioramenti in campo.


Altre modalità sono in arrivo, ma per questa anteprima non possiamo che dirci pienamenti soddisfatti.


Pagina Steam: http://store.steampowered.com/app/310560/


CONCLUSIONI FINALI

Esordio interessante per Dirt Rally. Finalmente Codemasters confeziona un gioco proibitivo, per la formula sportiva di gare in fuori strada, che riporta i giocatori ai fasti dei primi titoli usciti. Si asterrà chi non ama che l’auto sbandi per ogni lieve cambio di direzione, non calibrato al centimetro, per ogni curva in cui non terrà conto del peso della vettura, paragonato alla velocità… insomma non lo giochi chi non ama il rally, ma tutti gli altri lo scarichino al volo!

03 Maggio 2015