il network

Domenica 18 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione


L'ETOLOGO DI PROVINCIA

La famiglia odorosa del ratto

La famiglia odorosa del ratto
di provincia L'etologo

di provincia L'etologo

Biografia

Il Regno degli animali ha suscitato, nel corso del tempo, un grande interesse nell'animo umano. Dai tempi di Aristotele fino a quelli più recenti di Lorenz, questi esseri viventi sono stati studiati e analizzati grazie al gran numero di ore spese nella loro osservazione. Da queste analisi si  sviluppata un altra disciplina, l'etologia o studio del comportamento animale, che ha fatto luce sull'evoluzione del comportamento umano e non.

Questo blog tratta del comportamento animale, con articoli che permettono di riflettere sulle azioni e sulle possibili emozioni di queste fantastiche creature viventi che chiamiamo semplicemente "animali".

tutti i post dell'autore

Calendario dei post

L'idea dell'uomo moderno riguardo la famiglia è quella di persone che si vogliono bene, che offrirebbero ospitalità ai propri membri senza esitare di questi principi nemmeno per un minuto. Quindi non è più una questione di genetica, qualsiasi persona, o qualsiasi animale, può entrare a far parte di una famiglia che non ha nulla in comune con lui. E' facile dimostrare che anche nella gran parte dei roditori, in particolare quelli domestici, vige questa regola di onorata ospitalità; solo se gli ospiti hanno l'odore giusto!

Si sa ormai che il ratto è un animale schivo, veloce e molto attivo in termini di riproduzione. Questi animali presentano cicli di riproduzioni rapidissimi che culminano con la produzione di un gran quantitativo di prole. I piccoli rattini, insieme ai suoi genitori, fanno parte di una grande famiglia, chiamata con un termine tecnico tribù, dove vige una rigida gerarchia maschile per il controllo e l'accessibilità del cibo e delle femmine. I piccoli sono esenti da questa gerarchia e possono accedere al cibo con grande facilità, anche quando sono vicini al maschio più dominante. Il rituale di amicizia è chiamato “strisciata”. I cuccioli e gli adulti meno dominanti infatti si strofinano sotto il ventre di un adulto, mentre quest'ultimo fa il contrario; questo comportamento rafforza i legami all'interno della tribù. Tuttavia il gesto dello strisciare sotto da parte dei cuccioli può essere usato nell'erroneo momento del pasto; in questo caso l'adulto stizzito e innversito riserverà al piccolo una forte zampata per allontanarlo.

Ma non abbiamo ancora parlato dell'odore. Difatti questo particolare elemento è essenziale per la sopravvivenza di questi animali, nonché l'integrità dell'intero ordine sociale. Ogni tribù ha un suo specifico odore, che la distingue da qualsiasi altra tribù. Se anche un solo ratto di un altro gruppo si avvicina ad una tribù diversa, quest'ultima gli si avventarà con una violenza tale che anche un leone si spaventerebbe. Essi sono soggetti infatti ad un fenomeno di emotività collettiva, cioè l'umore di un individuo va ad incidere sull'intero gruppo. Non solo, dopo questa furia omicida la tribù è in uno stato di tangibile fermento. I litigi in questo momento si scatenano anche con il solo tocco tra membri della stessa tribù! I due si azzufferrano nel giro di pochi secondi, ma dopo avere annusato il contindente essi capiranno di essere dalla stessa parte e ritorneranno ad esseri uniti come prima.

L'ottima sopravvivenza di questi animali è stata resa possibile grazie alla grande potenza del loro olfatto, che non gli permette solo di distunguere molte delle sostanze tossiche e di imparare nella loro vita cosa uccide e cosa no (a discapito di qualche loro compagno morto), ma gli ha anche permesso di costruire gruppi compatti e micidiali. Insomma una grande famiglia unita dall'odore!

29 Maggio 2016