il network

Martedì 19 Settembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Origin - Dan Brown
Museo Guggenheim di Bilbao, una conferenza e un relatore speciale...

Origin - Dan Brown

 

Domenica arriva l'Entella

I dubbi amletici di Dionigi

Cremonese arbitro non protagonista della stagione

I dubbi amletici di Dionigi
Ivan Ghigi

Ivan Ghigi

Biografia

tutti i post dell'autore

Calendario dei post

Doveva essere una stagione decisa con largo anticipo. Macché!! L'Entella è riuscita piano piano a farsi sfuggire la serie B fino all'ultimo e adesso rischia davvero di non arrivare alla serie cadetta.

Si deciderà tutto a Cremona e per Dionigi saranno giorni di dubbi amletici.

  1. La Cremonese suo malgrado sarà giudice della stagione senza esserne parte attiva. La Pro Vercelli, per aspirare alla promozione, domenica prossima dovrà vincere contro la Carrarese, mentre l'Entella per essere sicura della serie B dovrà vincere per forza allo Zini. Ai grigiorossi dunque l'arduo compito di decidere il futuro del campionato e il proprio: meglio trovarsi ai playoff la Pro Vercelli o una Virtus Entella in caduta libera?

  2. I grigiorossi saranno matematicamente nella parte alta della griglia playoff, ossia giocheranno sicuramente la gara secca dell'11 maggio allo Zini. La domanda è capire con quale posizione in classifica: la scelta è fra terzo, quarto o quinto posto. Il risultato di domenica quindi sarà determinante anche per il piazzamento, che ha importanza relativa, ma vuoi mettere vedere l'Entella festeggiare allo Zini? Recentemente abbiamo già assistito ai festeggiamenti di Cittadella e Trapani. Una questione di onore e di 'territorio' quindi.

  3. Come detto, l'ultima giornata per la Cremonese vale per il piazzamento in classifica e per eliminare eventualmente un avversario scomodo dai playoff. Dionigi dovrà decidere se il gioco vale la candela. In squadra infatti ci sono cinque giocatori diffidati; uno è il portiere Galli, quindi possiamo contarne quattro, ma saranno fuori per squalifica Casoli e Armellino. Risparmiare i diffidati per evitare squalifiche l'11 di maggio vuol dire escludere sei giocatori con più minuti nelle gambe. Vale la pena rischiare la formazione più collaudata per tentare di arginare i liguri o è meglio salvaguardare la migliore formazione per una gara che conterà veramente una stagione?

    Obiettivamente la Pro Vercelli è l'avversario che spaventa di più in questo momento: ha perso una sola gara in tutta la stagione e trovarsela sulla strada dei playoff non è semplice; però perdere posizioni in classifica significa probabilmente giocare eventuali semifinale e finale di ritorno lontano da Cremona. Dionigi ne parlerà con la società, ma è chiaro che adesso ogni calcolo va fatto per superare indenni le gare ad eliminazione.

28 Aprile 2014