il network

Venerdì 20 Luglio 2018

Altre notizie da questa sezione


DA GRIGIOROSSO

Cremo, tutto bene compreso il mercato

Parma, stadio e il 'nuovo Marchisio'

Cremo, tutto bene compreso il mercato

Calendario dei post

La Cremonese cattura l'attenzione dei media nazionali con Cavion che si prende i titoli di apertura e viene ribattezzato 'il nuovo Marchisio' per non dimenticare il legame che il mediano aveva fino a poco tempo con la Juventus. Un messaggio ai bianconeri che hanno lasciato il giocatore a costo zero nelle mani del club grigiorosso? Dettagli, quello che importa è che un gol di Cavion ha regalato alla Cremonese tre punti pesanti contro il Parma. Un bottino all'unisono definito legittimo e meritato perché sul campo, col passare dei minuti, è rimasta solo la Cremonese. E in tanti oggi rimarcano la distanza che separa i grigiorossi dai primi due posti in classifica. Ma non ditelo a Tesser il cui orizzonte per ora si ferma a quota 52 punti. Giusto così.

La Cremonese è stata un po' contratta e a tratti pasticciona quando gli avversari hanno punto in velocità, ma è stata ordinata, concreta e organizzata quando si è distesa sul campo, ha guadagnato metri e ha attaccato. Tanto è vero che nel primo tempo gli affanni maggiori sono nati sulle ripartenze del Parma che hanno scavalcato la mediana grigiorossa non ancora registrata. Alla fine la Cremonese ha sfoderato 17 tiri in porta. Se pensiamo che almeno tre sono partiti da Cavion ed altrettanti da Arini e Pesce, si conferma la teoria che quando il centrocampo supporta gli attaccanti la squadra di Tesser è pericolosa.

Di fronte a 11mila spettatori il 2018 è cominciato nel giusto segno: mai la Cremonese aveva battuto un avversario che in classifica stava più avanti. La strada è quella giusta. Così come la scelta di non stravolgere la squadra, i suoi equilibri, la fiducia nei propri uomini, operando solamente di fronte a qualche inevitabile partenza. Oggi la squadra si coccola un Castrovilli su cui c'è un diritto di riscatto, lo stesso con cui sarà possibile trattenere un Almici che si è fatto in quattro su Di Gaudio, oppure un Renzetti che sulla sinistra ha annullato Insigne (col Genoa c'è il riscatto obbligatorio). Senza dimenticare Cavion, definito il novello Marchisio e rimasto alla Cremonese a costo zero. Ma del futuro di questi ragazzi si parlerà la prossima estate, oggi vanno difesi e aiutati a crescere.

E tra qualche settimana vedremo pure Gomez che paga la lunga inattività. Una spinta in più per il finale di stagione.

21 Gennaio 2018