il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione


DA GRIGIOROSSO

Cremonese, c'è tempo per agire

Cremonese, c'è tempo per agire
Ivan Ghigi

Ivan Ghigi

Biografia

tutti i post dell'autore

Calendario dei post

E' normale che finisca in questo modo, che i risultati delle rimanenti partite passino in secondo piano. In un certo senso è triste pensare che i successi come quelli contro il Renate passino in secondo piano, come se fossero una cosa naturale. Ma d'altronde è il destino che la Cremonese ha voluto per sé stessa, perché se i grigiorossi oggi fossero in zona playoff, anche il rotondo 2-0 contro una formazione in cerca di salvezza avrebbe ben altro peso e ben altra importanza. Avrebbe avuto ben altra eco, perché avrebbe avuto immediati riscontri su una classifica che invece si trascina stancamente verso la fine della stagione regolare.

Oggi la Cremonese può solo verificare che mancano pochi punti per ottenere la matematica salvezza e che manca un solo punto per agganciare l'ottavo posto che significa Tim Cup. Una volta la Coppa in agosto era quasi un'abitudine, era quasi naturale. Ad agosto c'era la Coppa perché la Cremonese ha sempre viaggiato nei quartieri alti della classifica. Oggi diventa un obiettivo a cui aspirare per dare un senso alle prossime gare. 

Dietro alla facciata dei risultati, dietro ai desideri di vincere più gare possibili per vedere che effetto che fa, ci sono le prole di Giammarioli che quest'anno chiede di partire in anticipo, di evitare ritardi. A maggio, a bocce ferme, occorrono subito indicazioni precise, a cominciare dal tecnico per finire con le valutazioni tecniche sulla rosa. E allora ci sta che anche Rossitto voglia ingranare la quarta per dimostrare la bontà del suo calcio propositivo. Un rush finale quindi che non insegue come sembrerebbe obiettivi di classifica, bensì obiettivi che guardano già al futuro, il meno traumatico e rivoluzionario possibile. Insomma, un netto taglio con le abitudini passate.

09 Aprile 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000