il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione


DA GRIGIOROSSO

Cremo, sprechi da evitare

Simone Pesce

Un'occasione per Pesce

Ivan Ghigi

Ivan Ghigi

Biografia

tutti i post dell'autore

Calendario dei post

Dalle barricate all'eccesso di occasioni sprecate. La nuova via della Cremonese è questa ma la sostanza è sempre quella. Contro la Pro Piacenza è tornata la vittoria, ma il rischio di tenere una gara aperta fino all'ultimo è stato reale. A Lumezzane è andata malissimo, allo Zini molto meglio, ma il comune denominatore delle ultime due prove è identico. A cambiare è la filosofia: dalla Cremonese che faticava a fare risultato perché spesso troppo abbottonata nella propria area si è passati alla Cremonese che rischia di non vincere perché non chiude il conto quando potrebbe farlo.

Un passo avanti verso l'evoluzione, ma come detto una settimana fa, manca ancora quel pizzico di personalità in più per gestire una gara come si deve. Un gol - peraltro in contropiede - premia poco gli sforzi dei grigiorossi che hanno portato davanti al portiere avversario tutti i suoi centrocampisti. Peccato che a turno nessuno abbia infilato il gol della sicurezza. In generale molto meglio e molto più equilibrata di Lumezzane la prova offerta, ma per diventare vincenti occorre evitare certi sprechi.

Il tempo sta comunque consegnando alle cronache una Cremonese che comincia ad avere sempre meno legami col suo passato, meno punti in comune perché proiettata ad altro tipo di gare e di risultati, che sono una sorta di trampolino di lancio per i piani del futuro.

Quanto alla classifica, per una volta lasciamola in pace perché è pressoché identica. La corsa al quarto posto, che non dà nemmeno la certezza di qualificarsi per i playoff (necessario il confronto con i gironi B e C), resta affare altrui.

21 Marzo 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000