il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione


DA GRIGIOROSSO

Cremonese, ultimo salto verso la sicurezza

Marco Briganti

Marco Briganti

Ivan Ghigi

Ivan Ghigi

Biografia

tutti i post dell'autore

Calendario dei post

Marco Briganti parla di Coppa Italia 2016 come nuovo obiettivo della Cremonese. Dalla Lega Pro vengono prese le prime otto classificate, ragion per cui il difensore centrale punta all'ottavo posto, distante tre punti dalla posizione dei grigiorossi. Non parla dunque di salvezza ma di qualcosa in più. Buon segno, che indica fiducia, come se la salvezza fosse ormai una formalità. Il successo su tutti i fronti ottenuto contro il Pavia in effetti potrebbe autorizzare la Cremonese a guardare avanti, ma la zona playout è lontana sei punti. Un margine che in passato non ha mai rappresentato una sicurezza. Il fatto che la Cremonese abbia alle spalle diverse avversarie è un ottimo punto di partenza per mettere al sicuro la permanenza in categoria.

Sulla carta la prima trasferta in casa dell’Arezzo potrebbe sembrare la più agevole, perché i toscani in fin dei conti possono amministrare un buon vantaggio di punti. Il primo posto della zona playout è occupato dal Monza che deve ancora affrontare Alessandria e Bassano. In teoria potrebbe già bastare il prossimo turno per allontanare ulteriormente la Cremonese dal pericolo (9 punti di vantaggio a 4 gare dalla fine in caso di successo ad Arezzo), o quanto meno per disinnescare la pericolosità degli ultimi due scontri di campionato contro la Torres e la Giana che oggi sono coinvolte direttamente nella corsa alla salvezza. Mantova, Renate e Venezia attendono le prime tre della classe, oltre al Monza di cui si è già detto; poi c’è la Giana che fra due week end deve ospitare il Novara. Ma non solo: non se la passa bene il Renate che sulla propria strada ha ancora Bassano e Alessandria, mentre il Venezia ha pure il Pavia.

I grigiorossi dunque potrebbero già trovarsi con due piedi al sicuro se nelle prossime due giornate riusciranno a fare bottino pieno. Se si ripensa alla sfida vinta contro il Pavia per gli uomini di Giampaolo non dovrebbero esserci problemi ad amministrare senza troppi rischi questo finale di stagione. Sembra che il gruppo grigiorosso abbia trovato lo spiraglio giusto per lanciare lo sprint finale e chiudere, senza troppi pensieri o calcoli, la corsa verso la permanenza in categoria.

Quella che è sempre stata l’obiettivo principale della società.

10 Aprile 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000