il network

Venerdì 21 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione


Tech&Young

Notte bianca al Liceo Manin

Venerdì 16 gennaio in occasione della 'Notte Nazionale del Liceo Classico'

Notte bianca al Liceo Manin

Calendario dei post

“Una notte tra le mura del liceo classico”. Potrebbe sembrare il titolo di un film destinato a sbancare il botteghino e a registrare il tutto esaurito nelle sale cinematografiche nazionali ma non è così. È tutto vero, nessun film, nessuna sala cinematografica e nessun botteghino. La notte bianca al liceo classico esiste davvero e ve ne darò le prove.
La ‘Notte Nazionale del Liceo Classico’, evento nazionale patrocinato dall’Associazione Italiana di Cultura Classica in programma venerdì 16 gennaio, è arrivata anche a Cremona. Ad aderire all’iniziativa, tra le 60 scuole coinvolte in tutta Italia, anche il Liceo Manin, che ha allestito per l’occasione un programma ricco e variegato. Musica, teatro, cinema, letteratura e arte saranno infatti i protagonisti di un evento di assoluto rilievo in ambito scolastico, che vedrà la partecipazione attiva di studenti ed ex studenti dell’istituto.
Saranno tre ore (20:30 - 23:30) all’insegna della cultura quelle di venerdì 16, che daranno inoltre la possibilità ai partecipanti di visitare i locali dell’ex collegio gesuita di via Cavallotti. 
    
«È importante trasmettere il valore e l’importanza della cultura classica, che consideriamo un elemento fondamentale per la formazione delle nuove generazioni - ci spiega Simone Manfredini, docente di latino e greco dell’istituto e co-organizzatore dell’evento -, da qui l’idea di aderire a questa iniziativa nazionale. La ‘notte bianca’ del nostro Liceo vuole essere proprio questo: un’opportunità di arricchimento per gli studenti e un’occasione utile a ritornare con la memoria alla propria giovinezza per gli ex alunni presenti, che avranno modo di scoprire che il fervore culturale del Liceo Classico di una volta è ancora perfettamente intatto e presente».
  
Al timone dell’iniziativa, restando sul piano locale, gli studenti dell’istituto che, guidati da alcuni docenti, hanno organizzato concerti, proiezioni di film, letture di brani della letteratura classica e molto altro; il tutto rigorosamente a km 0, mettendo cioè a frutto le proprie inestimabili doti musicali, artistiche e culturali. Ne deriva quindi un evento curato in ogni minimo dettaglio e ricco della buona volontà e del grande impegno di chi della scuola è realmente protagonista. 
L’invito a partecipare all’evento è rivolto ai cittadini di tutte le età e agli studenti di qualsiasi istituto, che abbiano voglia di lasciarsi trasportare, per una sera, in un viaggio alla scoperta delle proprie origini. Perché, è proprio il caso di dirlo, la cultura non dorme mai.
            
    
Enrico Galletti
enricogalletti@icloud.com
    

02 Febbraio 2015