il network

Giovedì 20 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione


CREMONA NEL MONDO

Mary Electa Adams,la donna che rinnovò la società canadese
anche grazie a Cremona

Mary Electa Adams,la donna che rinnovò la società canadeseanche grazie a Cremona

Calendario dei post

Parte della storia educativa del Nord America passa dai violini (e da Cremona). Agli inizi del XIX secolo lo sviluppo sociale, umano ed industriale poneva nuove prospettive sull'educazione e sulla crescita sociale, la quale cominciava a vivere una forma più evoluta verso le due classi più deboli all'interno della società, i bambini e il sesso femminile. Una delle figure di maggior rilievo e tra le educatrici ed emancipatrici per il gentil sesso del Nord America fu la canadese Mary Electa Adams, considerata oggi nel suo paese all'interno del  ristretto elenco di “Persone Significative per lo sviluppo del Canada”.
Quale è la storia tra Mary Adams e Cremona? Il legame di questa grande innovatrice della società canadese passa sia per i violini che per la città del Torrazzo; nata nel 1823 nel Quebec la famiglia si trasferì poco dopo nello stato dell'Ontario dove Mary continuò gli studi fino al diploma al Seminario Femminile di Cobourg nel 1847. Dopo aver iniziato la carriera come insegnante della sua scuola nel 1850 Mary Adams cambiò “le regole del gioco” del mondo scolastico, infatti divenne la prima direttrice di un istituto, la Picton Academy, fatto impensabile nel mondo accademico del 1850. La carriera di Mary prese il via pochi anni dopo a causa di una malattia che la costrinse al trasferimento temporaneo negli Stati Uniti e, tornata in Canada nel 1854, la Adams divenne la responsabile del sistema scolastico della regione del New Brunswick e preside della prestigiosa Wesleyan Academy e reggente femminile della Mount Madison University. In questa struttura cominciò il percorso come educatrice di Mary grazie alle direttive da lei stessa studiate e rivolte ad una nuova visione del rapporto insegnanti-studentesse, in questo modo la Wesleyan divenne, nonostante, le difficoltà finanziarie, una dei migliori licei femminili del Canada. Fin da piccola Mary Electa aveva trovato forza e passione nello studio del violino, strumento che consigliava alle studentesse per “capire la didattica dell'apprendimento da qualsiasi famiglia si provenga”.

La rivoluzione educazionale di Mary Electa consisteva proprio in questo: fare in modo che, a prescindere dallo stato sociale delle studentesse che frequentavano la Wesleyan Academy, uno strumento musicale le rendeva “uguali” e volte allo studio non solo delle formalità di casa, ma aperte alla letteratura e alle arti, fatto che le rendeva libere di poter scegliere il percorso accademico più idoneo. Se oggi questa possibilità è scontata 150 anni fa non lo era assolutamente, per cui nel 1867 la visione “progressista” dell'insegnamento offerta da Mary Electa la fece scontrare con le più alte cariche dell'educazione canadese. Dopo le dimissioni nel 1868 Mary Electa e sua sorella minore Angela Minerva decisero di partire per l'Italia, due anni di viaggio alla scoperta del Belpaese ma, soprattutto, della liuteria cremonese con tappa nella città del Torrazzo, da sempre sogno di Mary Electa.
Nella sua famosa raccolta di poesie “From distant Shore “ (Dalle lontane sponde) Mary rende un tributo unico alla sua passione per i violini e per la città di Cremona, descrivendo con “Remenyi's violin” i tumulti della sua anima e le emozioni incontrollabili quando incontra “un violino di Cremona creato 200 anni fa”, con evidente riferimento al fatto di essere stata in città e aver potuto provare un violino, verosimilmente uno Stradivari. Rientrata in Canada divenne direttrice del prestigioso Victoria College e qui il lavoro di Mary Adams diede i risultati che l'educatrice inseguiva da anni; nel 1877 una sua studentessa, Mary Crossen, forte del supporto e del talento di Mary Electa come educatrice, divenne la prima donna canadese ad ottenere la laurea nella storia del Paese, aprendo nel paese Nord Americano una rivoluzione nella storia della pedagogia. Da quel momento Mary Electa cominciò a collaborare con il suo metodo didattico nei più prestigiosi college canadesi fino a quesi fine secolo. Nel 2004 i suoi scritti sono stati registrati anche come audiolibro e il suo nome, per volere del Primo Ministro, è stato inserito nel gotha delle figure che hanno cambiato la storia del Canada.

07 Aprile 2017