il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero


Metal Gear Solid V: Ground Zeroes - recensione PS4

Metal Gear Solid V: Ground Zeroes - recensione PS4
Simone Marcocchi

Simone Marcocchi

Biografia Atterrato su questo mondo, con in mano un joystick collegato ad un Commodore 64, Simone Marcocchi prova a leggere la vita attraverso la passione per i videogiochi, il cinema e le tecnologie. Attualmente si occupa di marketing IT e web, ha collaborato con la testata Eurogamer.it, si è occupato di tecnologia per la rivista V+ e collabora con Multiplayer.it LinkedIn: /simonemarcocchimedia Twitter: @SimoneMarcocchi

tutti i post dell'autore

Calendario dei post

Hideo Kojima torna con la saga di Metal Gear a dimostrare che il nuove engine aprirà la stagione dei titoli Konami sulla next gen… ma si dimostra eccellente anche sulla old.

 

ANTEPRIMA

Che in qualche modo questo capitolo sia un prologo è chiaro a tutti. Se in parte molti si sono scagliati contro Konami per voler far cassa con una demo d’alto profilo, accuse im parte giustificate dalla durata esigua di questo “capitolo” (sottolineo le virgolette) si deve se non altro considerare che come Kojima stessa ha più volte sottolineato, ci sono davvero molte cose da fare prima di terminare il gioco ed archiviarlo.

Nella missione principale si dovrà infatti liberare due ostaggi e portarli ad una zona di estrazione. La drammaticità tipica della serie, che attraversa le scene d’intermezzo, spinge davvero l’acceleratore sul coinvolgimento dello spettatore, al punto che la tortura di GTA 5 sembrerà un pic-nic da boy-scout, oltre al fatto che l’adrenalina che scorre in questo gioco riesce davvero nell’intento di aizzare gli animi dello spettatore.


TRA STEALTH E PIOMBO

Se qualcuno online si è divertito a postare filmati in cui dimostrava di poter completare questa missione in meno tra i 6 e i 10 minuti, vi devo confessare che io non ho impiegato meno di un’ora (al primo giro), per quanto abbia svolto anche una perlustrazione più generale, senza contare che se lo vorrete giocare nello stealth più puro, cosa che consiglio vivamente, la durata aumenta ancora. Torna anche la possibilità di correre con armi spianate, ma vi rovinerete gran parte del divertimento. Questa missione ricorda moltisismo il primo capitolo per Playstation 1, rispetto ai seguiti per i quali non mi sono mai troppo affezionato (per quanto molto belli), per i quali a mio avviso sia persa molto lo spirito del gioco stesso in favore di una spettacolarità e un senso di novità assoluta che nessuno aveva mai chiesto. Considerate che oltre alla missione principale esistono altre secondarie e che tutte, nel complesso, porteranno l’esperienza ad un totale di 5 o 6 ore, che non è sicuramente moltissimo, ma non è nemmeno così poco come molti vi vogliono far credere.

Non troverete medkit, bensì la salute tornerà ai livelli ottimali dopo un po’ di tempo (cosa che toglie in parte la bellezza e la vertigine di evitare di essere colpiti), oltre al fatto che inizialmente, se verrete scoperti, il tempo rallenterà per darvi modo di freddare o silenziare la guardia nemica. Se vogliamo l’ultimo paragrafo è l’unica nota realmente dolente, o semplice neo se vogliamo, che ho trovato. Se il primo è stato fenonenale, il secondo geniale solo nell’operazione sulla nave (il terzo non mi è piaciuto sinceramente non odiatemi) e il quarto ha parzialmente fatto perdere la tramo


Il nuovissimo Fox Engine si è dimostrato molto maturo e in grado di dare un taglio diverso all’aspetto estetico rispetto agli altri (Unreal Engine o CryEngine) senza contare che Kojima ha confermato che il vero quinto capitolo (leggasi Phantom of Pain) sarà un open world di circa duecento volte le dimensioni di questa area geografica, il che ci fa ben sperare che avremo davvero un mondo intero da esplorare prima di vedere i titoli di coda.


CONCLUSIONI

Quanto siete disposti a spendere per un capolavoro? Sì, Ground Zeroes trasuda Metal Gear in ogni singola azione che compirete. Se la longevità non sarà eccelsa (nonostante tutto raggiungerete almeno cinque ore per completare ogni singolo elemento) il valore artistico è di altissimo livello. Considerando i prezzi a picco su tutti gli store, se possedete almeno una piattaforma che permette di goderlo appieno sappiate che sarà perfetto su tutte.

05 Aprile 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000