il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione


DA GRIGIOROSSO

Di questa Cremonese mi tengo la continuità

Di questa Cremonese mi tengo la continuità

Bassoli e Brighenti

Ivan Ghigi

Ivan Ghigi

Biografia

tutti i post dell'autore

Calendario dei post

Ognuno può vederla a modo suo, ma io di questa Cremonese tengo stretta la continuità. Che in fin dei conti è stata il cruccio maggiore degli anno 'no', quando arrivava la gara della svolta e invece si finiva spesso per andare dritto contro il muro e ogni volta si ricominciava. 

In fin dei conti la continuità spesso coincide con una classifica soddisfacente. A patto che la serie di risultati non sia solo una lunga striscia di pareggi.

Il cammino della Cremonese è stato macchiato da qualche modesto risultato, ma è anche vero che i grigiorossi hanno saputo fare risultato pieno quando il momento lo esigeva. Il tempo comincia a dare ragione a quanto il gruppo di Pea sta combinando: sta pagando la continuità di risultati a differenza dei picchi di alti e bassi a cui in passato siamo stati abituati.

Già alla quinta giornata aleggiava un allarmismo incontrollato: la Cremonese arrivava dal rocambolesco pareggio contro il Mantova e dal ko contro la Feralpisalò. Resteranno due gare chiave alla luce delle quali leggere quanto accaduto successivamente (eravamo all'inizio di ottobre). La Cremonese non ha dato alcuna svolta alla propria stagione, ha semplicemente continuato a fare quello che sa fare senza badare troppo a numeri, critiche e allarmismi. Ha preso punti con Albinoleffe, Lumezzane, Pro Piacenza e Renate, ossia quando era il caso di prenderli.

La diffidenza comunque resta, probabilmente dettata dal fatto che la Cremonese possa apparire come una squadra che sta in piedi con gli stecchini, ovvero con un Ravaglia super e un Brighenti in formato maxi. Perché spesso si celebra un buon risultato rimarcando le parate del primo e i gol del secondo. Come se, tolti questi due 'top player', Pea e la squadra rimanessero nudi e inermi di fronte a un campionato pronto a divorare la Cremonese.

Sotto c'è di più e più i risultati buoni proseguiranno, più questa solidità invisibile crescerà.

01 Dicembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000