il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione


DA GRIGIOROSSO

Cremonese in alto, adesso le conferme

Esultanza

Marconi, Brighenti, Forte e Zullo

Ivan Ghigi

Ivan Ghigi

Biografia

tutti i post dell'autore

Calendario dei post

A Meda la Cremonese non ha mancato il colpo e con il suo solito stile ha dato al campionato un altro segnale.  A piccoli passi (leggi 10 punti in quattro gare), senza fallire quelli che sulla carta erano gli appuntamenti più abbordabili, i grigiorossi di Fulvio Pea si sono portati a ridosso del gruppo di testa.

Già, il quartetto che sembrava destinato a fare campionato di vertice, ha perso colpi. Sta vivendo una fase calante che ha consentito alle inseguitrici di raggiungere i piani della classifica. Un bene o un male? Certamente il campionato si arricchisce di scontri diretti perché adesso ci sono sette squadre nel giro di tre punti, dalla vetta al settimo posto tutto può accadere.

Nei magnifici sette compare anche il nome della Cremonese e questo non è un dato insignificante. Non sarà la squadra brillante e schiacciasassi, dal gioco spettacolare e capace di dominare per novanta minuti sul campo, ma se facciamo rapidamente mente locale a quanto accaduto la scorsa estate, non si può negare che la Cremonese stia facendo bene. Nell’alternare campionati ambiziosi ad altri macchiati da orrendi insuccessi, i numeri della squadra di Pea sono tra i migliori registrati nelle ultime sei stagioni. Alle condizioni con cui è stata allestita quest’anno la rosa, il dato assume ulteriore prestigio.

A Meda la gara non è stata bella né tanto meno facile. Però Andrea Brighenti ha sfruttato l’unica palla buona del match e tanto è bastato.

La Cremonese poteva anche rischiare di restare fuori dalla mischia e invece ci si è buttata dentro consapevolmente. Adesso che è lì, dovrà cercare di sfruttare il calendario. Dopo Renate ci sono Sudtirol, Giana e Pro Patria: altri sette punti sarebbero il massimo, ma è meglio non correre troppo con l fantasia.

A Bolzano i precedenti non sono lusinghieri ma ogni settimana questa Cremonese, pur dividendo ancora parecchio la critica, muove sempre qualche passo avanti.

23 Novembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000