il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione


TECH & YOUNG

Agnese sempre con noi

Agnese sempre con noi

Agnese Garatti

enrico galletti

enrico galletti

Biografia

Biografia

tutti i post dell'autore

Calendario dei post

Si spengono le luci. Cala il silenzio, struggente. Un angelo ci ha lasciato, così, improvvisamente. Lo abbiamo appreso tutti ormai. Conosciamo le cause, le dinamiche, le conseguenze di questo tragico sabato sera. Nessuno di noi però ora riesce a sorridere alla vita. È naturale. Non riusciamo ad accettare che questo destino ti abbia portata via così presto. Troppo presto. Per te, per i tuoi sogni e per tutto ciò che ancora ti aspettava. Non rimangono tante parole, cara Agnese. Ci rimane quella foto che rimbalza sulla prima pagina del giornale, scura, triste, che ci trasmette un messaggio. Ci ricorda quanto dobbiamo essere orgogliosi di ciò che abbiamo, quando lo abbiamo, indipendentemente da tutto. Ci hai lasciato dei messaggi importanti, nel diventare una stella. Ti chiamo Angelo, non so spiegare con precisione il perché. Sono sempre stato convinto del fatto che tutti abbiano il diritto a sognare.

Oggi sembra che questo diritto a te sia stato tolto, così presto e così crudelmente. Eppure voglio pensare che non sia così. Voglio esserne sicuro. Voglio convincermi del fatto che tutti i tuoi amici che ora stanno riempiendo il tuo profilo Facebook, in qualche modo stanno comunicando con te. Guarda quanti sono, a quante persone stai a cuore. Come avrai fatto a guadagnartele tutte? Forse con la tua spontaneità, con quelle caratteristiche positive che tutti evidenziano nel parlare di te. Ci siamo conosciuti durante quelle belle gite dei tre anni di scuola media, indimenticabili. Come il ricordo che hai lasciato a tutti.

Tutti hanno diritto a un sogno. Il nostro, oggi, è quello che tu possa continuare a vivere in mezzo a noi con il tuo sorriso, e che nulla possa essere davvero perduto. Ne siamo anche un po' convinti, quindi vedi di non deluderci. Buon viaggio.

25 Ottobre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000