il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione


Radio e giovani: ‘carica esplosiva’ al Giffoni

Gli adolescenti di ‘Radio immaginaria’ sono anche al ‘Giffoni Film Festival’ 2015

Radio e giovani: ‘carica esplosiva’ al Giffoni
enrico galletti

enrico galletti

Biografia

Biografia

tutti i post dell'autore

Calendario dei post

La radio non passa di moda. Per nessuno. E quando a quelle cinque lettere (R-A-D-I-O) si aggiunge il prefisso ‘web’, non rimangono dubbi. Il fenomeno della ‘web radio’ sta coinvolgendo tutti. Zero costi di apertura, massima libertà, nessun problema nell’acquisto delle stazioni, ascoltatori numericamente e geograficamente ‘off limits’ e successo garantito. Devono essere partiti da questo presupposto i ragazzi di ‘Radio Immaginaria’, il gruppo di adolescenti con meno di 18 anni che dal nulla ha aperto una web radio. O meglio, ha aperto la web radio. Quella di successo. La prima in Italia gestita interamente da ragazzi, senza lo ‘zampino’ di adulti o di esperti del settore radiofonico. Si parte così, tra adolescenti, con una puntata al mese registrata in camera da letto con il microfono del computer. Poi ci si lascia trasportare dal talento. Fa tutto lui, se c’è. E nel caso di ‘Radio Immaginaria’, il talento c’era e c’è tuttora. Il progetto ci tocca da vicino, perché un team di ‘adolescenti immaginari’ è presente anche a Cremona. Ne avrete sicuramente sentito parlare, nei mesi scorsi. I giovani cronisti erano approdati al Festival di Sanremo come inviati e ora si trovano proprio al ‘Giffoni Film Festival’ come radio ufficiale dell’evento. Niente male parlare di adolescenti che, tra sogni e un pizzico di realtà, hanno le idee così chiare sul loro futuro. All’interno della loro postazione al Festival raccontano le emozioni che sentono, narrano ciò che vedono, intervistano, portano testimonianze e storie importanti ai numerosissimi ascoltatori da tutta Italia, compresi i loro coetanei. E gli esiti sono soddisfacenti per tutti, in primis per loro, ma anche per i loro genitori, che li seguono da casa, con cuffie e computer alla mano. Prossimamente saranno a Expo Milano, sempre come radio ufficiale. Ma questa è tutta un’altra storia, che vivremo a tempo debito.

Intanto, già questo racconto è un bell’esempio per tutti. Una ‘carica esplosiva’ di talento e passione, un mix di gioventù e ambizione, con quel pizzico di determinazione che rende tutto più facile e divertente. Svelati anche gli ingredienti del successo, che meriterebbero sicuramente un applauso, se non fosse che il microfono, al Festival, è dalla loro parte.


Enrico Galletti

28 Luglio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000