il network

Martedì 20 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Fino al 29 ottobre - Fondazione Stelline - Milano

Andy Warhol fotografato da Aurelio Amendola

dal 19/09/2017

al 29/10/2017

genere contemporanea

Aggiungi al calendario http://www.laprovinciacr.it/arte/arte/179149/andy-warhol-fotografato-da-aurelio-amendola.html 20/11/2018 14:45:11 20/11/2018 14:45:11 40 Andy Warhol fotografato da Aurelio Amendola Corso Magenta, 61, 20123 Milano MI, Italia false DD/MM/YYYY

Torna alla Fondazione Stelline la grande fotografia internazionale con una mostra dei 20 celebri ritratti realizzati da Aurelio Amendola a Andy Warhol. Per l’occasione verrà esposta la versione virata in magenta dell’opera “The Last Supper” del maestro della Pop Art. Un percorso espositivo come omaggio al maestro della Pop Art proprio per i 30 anni dalla sua scomparsa, attraverso l’ormai celebre serie di 20 ritratti che Amendola – il grande fotografo dell’arte e degli artisti – ha realizzato a New York, nella Factory, in due sessioni nel 1977 e nel 1986 e attraverso l’opera di Andy Warhol The Last Supper (1986), la cui versione virata in magenta, appartenente alle collezioni del Credito Valtellinese, sarà fulcro visivo e ideale della mostra.
Per la scelta delle fotografie esposte sono state individuate queste celebri serie di scatti che da un lato evidenziano la capacità di Amendola di testimoniare lo scorrere dell’arte del nostro tempo attraverso i volti e i corpi dei suoi protagonisti, dall’altro coincidono con il momento di realizzazione di The Last Supper e delle sue infinite declinazioni.
The Last Supper è l’ultimo grande ciclo di Andy Warhol, quasi una sorta di testamento pittorico della figura più influente dell’arte della seconda metà del XX secolo. Quest’opera ha naturalmente un legame fortissimo con la città di Milano e con il nostro Palazzo: da qui è partita non solo la suggestione iconografica, ma anche la stessa idea di commissionare al maestro americano un lavoro ispirato al capolavoro leonardesco, conservato a pochi passi dalla sede della Fondazione Stelline, da quella del Credito Valtellinese, proprietario dell'opera e lugo dove venne esposta per la prima volta, e dalla sede milanese di ICE – Agenzia, che ha contribuito alla realizzazione di questa mostra.

Orari: martedì – domenica, 10-20 (chiuso il lunedì) - Ingresso libero

Per info02.45462.1info@stelline.it - fondazione@stelline.it